Tu sei qui

MotoGP, Ioda: cercasi sostituto disperatamente

Quasi impossibile trovare un pilota con esperienza in MotoGP e il Mugello potrebbe fare a meno di Aprilia

La notizia della impossibilità per Danilo Petrucci al Mugello, potrebbe significare che l’Aprilia rimarrà per il secondo GP consecutivo ferma nei box. Il team Iodaracing si sta muovendo per trovare un sostituto in tempi rapidissimi, ma l’impresa non è certo semplice. Claudio Corti, contattato nel pomeriggio, ha dato la sua risposta tramite Twitter: “troppo legato alla mia MV per fare certe cose. Grazie per il pensiero”.

Non è certo semplice avere un pilota che conosca già una MotoGP da impiegare all’ultimo momento, a meno che – come succede per le Case – non si abbiano dei collaudatori a disposizione. Per la squadra italiana, le strade da sondare non sono molte e alcune sono già state battute senza troppo successo. Toni Elias, pilota Aprilia in SBK con grande esperienza nei prototipi, ha rifiutato l’offerta. La soluzione più semplice potrebbe essere impiegare il tester Alex Hofmann, ma a Noale non sembrano del tutto convinti. Neanche parlare di impiegare uno dei piloti ufficiali, come Guintoli.

Le MotoGP sono moto molto sofisticate e complicare da guidare e quando il fato è avverso poco si può fare per cercare di raddrizzare la situazione. Rimane il rammarico per non vedere una squadra e una moto italiane in azione sulla pista di casa. Almeno che la notte non riservi qualche sorpresa.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti