Tu sei qui

MotoGP, Petrucci di nuovo in pista al Mugello

"Il polso va bene ma non so ancora come si comporterà una volta in moto"

Il team Iodaracing non sta attraversando un momento felice, né sul piano sportivo né tantomeno su quello finanziario, ma sarà regolarmente schierato nella gara di casa, il GP d’Italia al Mugello con Danilo Petrucci.

Il ternano che si era infortunato durante il warm up del GP di Spagna, procurandosi la frattura del radio all’altezza del polso sinistro, è stato operato lo scorso 7 maggio anche per la riduzione della sublussazione del sublunare sempre del braccio sinistro.

Ricordiamo che il team Iodaracing non ha disputato il GP di Francia. Luca Scassa, chiamato a sostituire Petrux, si era infatti infortunato nel corso del primo test al Mugello.

Danilo Petrucci, che ha correttamente passato la convalescenza dopo l’intervento e ha effettuato diverse sedute di fisioterapia, ha anche ripreso ad allenarsi costantemente. Il pilota del Team Iodaracing MotoGP dovrà comunque passare la visita medica in circuito per essere dichiarato idoneo alla guida.

“Quest’infortunio mi ha fatto passare un po’ di tempo a casa e vedere le gare dal divano non mi ha divertito molto - ha raccontato il ternano -  Anche vedere la mia moto nel box di Le Mans non mi ha messo di buon umore, quindi ho fatto di tutto per essere presente al Mugello. E’ la pista di casa sia per me che per la squadra e non esserci sarebbe stato un peccato. Il polso va bene, ho anche ripreso gli allenamenti ma non so ancora come si comporterà una volta che sarò in sella. La guida delle MotoGP è particolarmente impegnativa e richiede l’utilizzo di ogni parte del corpo, il polso anche se sinistro è fondamentale anche perché il Mugello è una pista veloce e tecnica dove bisogna sempre essere al 100%. Non vedo l’ora di tornare dalla mia squadra e sulla mia moto”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti