Tu sei qui

I piloti vogliono moto più leggere

Il peso eccessivo la causa dei frequenti problemi ai freni, la proposta è sul tavolo della MSMA

Le MotoGP sono troppo pesanti, questa in sintesi la posizione dei piloti che vorrebbero per il prossimo anno moto più leggere. Non è un mistero che in questa stagione, in molti stanno soffrendo di problemi ai freni, tanto che è già stata introdotta una nuova norma che permette l’uso di dischi di 340 mm di diametro, contro i 320 fino a ora concessi. La situazione è semplice, le mille vanno sempre più forte e fermare moto che pesano 160 kg (il limite minimo concesso dal regolamento) è sempre più difficile.

Se i problemi di surriscaldamento erano una volta casi isolati, ora sono diventati la norma e sembra difficile correre ai ripari. Per questo i piloti hanno chiesto ripetutamente in Safety Commision una modifica ai regolamenti per rendere le moto più leggere. Valentino Rossi, a Le Mans, si è fatto portavoce di questa istanza: “i problemi in frenata si sono moltiplicati, bisogna rivedere il peso minimo delle MotoGP”.

Si parla di una riduzione di 3 o 4 kg, un risultato non cero difficile da ottenere considerando che le Superbike, derivate da modelli di serie, pesano oggi 165 kg. La proposta ora è passata sul tavolo della MSMA, l’associazione che raggruppa le Case, che sarà chiamata a decidere. Come spesso accade, potrebbe giocare un ruolo fondamentale la Honda perché le sue moto sono le uniche a non avere nessun problema con gli impianti frenanti.

Articoli che potrebbero interessarti