Tu sei qui

MotoGP, Marquez: finora mai andato al massimo

"Nei primi giri ero troppo rilassato. Il problema di Lorenzo? se non ti diverti non riesci a essere veloce"

La verità può essere spietata e quella di Marc Marquez non fa eccezione. Il piccolo diavolo ammette candidamente che “in questa stagione, in nessuna gara ho dato mai il 100% dal primo all’ultimo giro. L’anno scorso invece era capitato”. La dimostrazione che la quinta vittoria consecutiva di Le Mans è stata una pratica facilmente archiviata. “Non è proprio così, dall’esterno lo sembra ma stiamo lavorando veramente tanto per ottenere certi risultati”, cerca di correggere il tiro.

Sarà anche così, ma neppure una partenza disastrosa ha messo in dubbio la sua supremazia. “Ho preso i primi giri un po’ sotto gamba, ero troppo rilassato e Lorenzo quando mi ha sorpassato mi ha portato fuori traiettoria”. Un attimo di sbandamento che è durato poco. “Ho visto Valentino davanti a tutti e ho pensato solo a riprenderlo. Tutto sommato questa gara mi è piaciuta, ho fatto molti sorpassi e pensavo che anche Rossi avrebbe venduto cara la pelle. Invece ha fatto un errore e ne ho subito approfittato per spingere al massimo e aprire un po’ di gap. Comunque non ho mai pensato di scappare dal primo giro, la gara era troppo lunga”.

Strategia perfetta e finale scontato, “ma mica sarà sempre così” dichiara e il Dottore al suo fianco in conferenza stampa mormora uno “speriamo” sorridendo. “Dico davvero, al Mugello e a Barcellona l’anno scorso ho faticato, mentre Jorge e Valentino sono molto forti”. Questo lo dirà il futuro, per ora non c’è gara. Solo il pensiero di un Dottore che ritorna ventenne potrebbe preoccuparlo: “sarebbe dura, ricordo come guidava, sembrava tutto facile per lui ed era imbattibile. Come me ora? Un po’ ma sono passate solo cinque gare”.

Il piccolo diavolo ce la mette tutta a tenere un profilo basso, ma almeno in questo caso ne esce perdente. “Un po’ arrossisco sentendo tutti gli avversari farmi tanti complimenti, ho molto rispetto per loro. Ma ne riparleremo al Mugello. Lì Valentino sarà come fosse di nuovo giovanissimo”. Lorenzo invece sembra fuori dai giochi. “Non so cosa gli sta succedendo – dice – Secondo me se vuoi essere veloce devi divertirti in moto, come sta facendo Valentino. Jorge sta faticando di più, ma quando ritroverà il divertimento tornerà rapido”.

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti