Tu sei qui

Moto2, Folger soffia la pole a Rabat

Prima pole stagionale per il tedesco, sesto tempo per Corsi

Se la prima volta non si scorda mai, il debuttante Jonas Folger incornicerà sicuramente il sabato di Le Mans. Prima pole stagionale per il giovane tedesco, che all’ultimo tentativo abbassa di soli quattro millesimi il tempo realizzato da Rabat. Il cronometro segna 1’37”619 e per l'alfiere del Team AGR è gioia grande: “Sono davvero felice perché è la prima pole per me e la squadra – ha spiegato – sinceramente non me lo aspettavo, dato che Le Mans è un tracciato totalmente diverso rispetto agli altri. Abbiamo apportato alcuni modifiche alla moto e i risultati si sono visti.

Una beffa vera e propria invece per Tito Rabat, dominatore assoluto delle qualifiche fino ad un minuto dal termine. Dopo aver segnato il passo in FP1 e FP3, il pilota spagnolo è quindi costretto ad accontentarsi della seconda casella in griglia, nonostante uno scivolone senza conseguenze a dieci minuti dal termine. Poco più staccato di un decimo il connazionale Salom (+0.112), in rimonta dopo il quattordicesimo tempo della mattinata.

Soltanto 37 sono invece i millesimi che separano Mika Kallio dalla prima fila, il quale precede Thomas Luthi (+0.154) e Simone Corsi (+0.190), primo degli italiani. Ci aveva sperato l’alfiere del team Forward, quando a due minuti dal termine occupava la seconda posizione alle spalle di Rabat, prima di essere sopravanzato dalla concorrenza.

Costretti ad inseguire in settima ed ottava posizione gli spagnoli Vinales (+0.265) e Cardus (+0.310), davanti al tedesco Sandro Cortese (+0.344), vittima quest’ultimo di uno scivolone senza conseguenze nel finale.

Qualifiche in rimonta invece per i portacolori del Team Italtrans, con Simon (+0.534) e Morbidelli (+0.703) scivolati ad inizio turno, ma arrembanti nel concludere al 12° e 14° posto, separati dal sanmarinese Alex De Angelis. Peggio invece è andata a Lorenzo Baldassarri, vittima di un high side con tanto di botta alla spalla lussata a Jerez. Il giovane debuttante è stato quindi trasportato in clinica mobile per accertamenti. Per lui resta il 29° tempo, mentre Pasini è sedicesimo alle spalle di Aegerter.

Da sottolineare anche le cadute senza conseguenze di Pons e Zarco.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti