Tu sei qui

Moto3, FP3: Vazquez 1º ma 10 in mezzo secondo

Equilibrio a Le Mans: Bagnaia decimo e primo italiano davanti a Fenati. Quindicesimo Tonucci

Nella terza sessione di prove libere della Moto3 a Le Mans, prosegue lo scontro ad armi pari tra Honda e KTM per la testa della classifica. Nonostante le temperature più fredde del mattino, Efren Vazquez (Honda) ha ritoccato nuovamente il best lap (stabilito ieri da Alex Marquez nella FP2) con un tempo di 1'42.847, unico in grado di abbattere per la prima volta il muro di 1'43.

Alle spalle dello spagnolo, le KTM di Isaac Viñales (+0.198) e Jack Miller (+0.253), che è apparso anche il più regolare dal punto di vista del ritmo, che dovrebbe attestarsi in 1'43 medio in assetto di gara. Grande equilibrio con i primi diciassette racchiusi in un secondo ed i primi dieci in soli cinque decimi. Chiudono la Top 5 i due "ufficiali" Honda Alex Rins (+0.271) ed Alex Marquez (+0.368), davanti a Niklas Ajo e Miguel Oliveira, primo su Mahindra in settima posizione (+0.403).

Più attardati in classifica ma comunque competitivi i portacolori azzurri. Dopo gli exploit di Romano Fenati ed Enea Bastianini al venerdì, il più veloce è stato questa volta Francesco Bagnaia, decimo a +0.578 immediatamente davanti al compagno di squadra. Per entrambi, la priorità resta quella di migliorare T2 e T3, dove accusano circa sei decimi di ritardo.

Dopo la caduta nelle FP2, Alessandro Tonucci ha risalito la china fino al quindicesimo tempo (+0.948) davanti a Niccolò Antonelli. Solo ventesimo Enea Bastianini, rallentato da una caduta (ieri era stato mezzo secondo più veloce) a circa dieci minuti dal termine che lo ha costretto ad interrompere anzitempo il time attack, senza comunque riportare conseguenze fisiche di rilievo. Sostanzialmente invariate le posizioni della coppia del Team Italia, con Matteo Ferrari e Michael Ruben Rinaldi rispettivamente in venticinquesima (+1.640) e ventinovesima (+2.600) posizione.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti