Tu sei qui

Moto2, FP2: Salom suona la carica, 8° Morbidelli

Rabat insegue a meno di un decimo, nei primi dieci anche Corsi e De Angelis

Questa volta ha tirato fuori gli artigli. Dopo l’undicesimo tempo della mattinata, Luis Salom metti tutti in riga nella seconda sessione di libere, fermando il cronometro sull'1’38”254. Una prestazione maiuscola quella dello spagnolo, tanto da abbassare di quasi due decimi il tempo fatto segnare da Rabat in FP1. “Titone” è invece costretto ad inseguire, a soli sessanta millesimi di distacco dal connazionale, mentre con il terzo crono il campione in carica di Moto3, Maverick Viñales (+0.111).

Una sessione molto combattuta, dove in un secondo sono racchiusi quasi venti piloti.

La rincorsa ai portacolori iberici è guidata dallo svizzero Aegerter (+0.115), autore del quarto crono, il quale precede Folger (+0.274) e Simone Corsi (+0.386), migliore degli italiani. Chi sorprende nella top ten è Franco Morbidelli (+0.449). Il debuttante del Team Italtrans è infatti ottavo, a meno di mezzo secondo dalla vetta, riuscendo a tenere alle proprie spalle il belga Simon (+0.488) e Alex De Angelis (+0.534), quest’ultimo decimo dopo il secondo tempo fatto registrare nella mattinata.

Ancora alla ricerca del giusto feeling con la moto Nakagami (12°, +0.571), davanti a Cortese (+0.623) e Luthi  (+0.664). Una sessione sfortunata per il pilota tedesco e quello svizzero, entrambi caduti a terra, senza però riportare conseguenze. Stessa sorta è toccata nel finale anche al giapponese Tetsuta Nagashima.

Rincorrono invece gli altri portacolori italiani, con Mattia Pasini sedicesimo (+0.612,) e Lorenzo Baldassarri ventinovesimo (+1.645).

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti