Tu sei qui

News Prodotto, CIV, Vallelunga: è tempo di rivincite

Il CIV fa tappa sul tracciato di Valelunga. Quel che c'è da sapere

Dopo i due round di apertura al Mugello di inizio aprile, per i piloti del CIV è tempo di rimettere le ruote in pista per la seconda tappa stagionale sul tracciato di Vallelunga.

Conferme e rivincite attendono i tanti protagonisti che, nelle rispettive categorie, sono pronti a darsi battaglia tra i cordoli del "Piero Taruffi".

SBK: attenzione a Poggiali - L'ex Campione del Mondo 125 e 250 Gp, dopo le due belle prestazioni del Mugello, con due perentorie rimonte dalla 19a piazza e podio sfiorato la domenica, in sella alla Panigale del team Barni, proverà a coronare il suo percorso di rientro alle gare, iniziato lo scorso anno dopo 4 stagioni di lontananza dal paddock.

Per Manuel, la doppia tappa capitolina, potrebbe essere un punto fondamentale per la stagione con la concreta possibilità di inserirsi in pianta stabile nel novero dei pretendenti al titolo tricolore. Ma il sammarinese dovrà guardarsi soprattutto da chi gli sta a fianco nel box. Ivan Goi, anche lui sotto le insegne Ducati Barni, arriva a Vallelunga, forte della leadership del campionato, merito del primo e secondo posto conquistati al Mugello. A dare motivazioni extra, sarà probabilmente la grande voglia di riscatto maturata dopo lo sfortunato week-end di Imola come wild-card nel Mondiale SBK.  Trasferta da dimenticare, quella sulle sponde del Santerno, con la sua Ducati Evo andata in pezzi dopo una caduta al primo giro di Gara 1, che lo ha costretto a saltare anche la manche successiva.

Ma i due “galletti” del team Barni, dovranno prestare molta attenzione alla grinta di Matteo Baiocco, secondo in classifica generale ad appena 4 lunghezze da Goi. Il pilota di Osimo, al Mugello, non ha centrato la doppietta a causa di una condizione fisica ancora precaria dovuta ad un infortunio al braccio che ne ha minato la preparazione prestagionale; per lui, dopo la vittoria della prima gara, una terza piazza in quella successiva, terminata a corto di ossigeno.

Il mese e più di sosta trascorso da allora, avrà certamente contribuito a versare più benzina nei serbatoi di “Baiox”. Della partita anche Alessandro Polita e la BMW S1000RR del team GM Racing. Secondo e terzo in Toscana, Alex , ha messo in mostra la grinta e determinazione dei tempi migliori. Vallelunga è da anni territorio di caccia delle Ducati, con 7 sigilli su 8 prove disputate, e qui il “Pirata” ha trionfato l'ultima volta nel 2006, ma lo stato di forma mostrato nei primi due round stagionali, lasciano ben sperare. Da segnalare come possibili protagonisti i piloti di “casa” Norino Brignola, con la BMW del team Boselli\Suriano e Ilario Dionisi, pilota Honda della Scuderia Improve.

Supersport: Caricasulo suona la carica - La maxi volata del Mugello, che vide transitare sotto la bandiera a scacchi ben 10 moto racchiuse in un secondo, è il biglietto da visita della Supersport. Il vincitore in terra di Toscana, Federico Caricasulo  è pronto a tenere a bada i vari Oppedisano, Giugovaz, Cruciani ed il velocissimo Massimo Roccoli, che su MV ha centrato una splendida 3a piazza in rimonta e dopo aver saggiato le doti della F3 in pratica due giorni prima, con le prove di qualificazione.

PreMoto3 e Moto3: piccoli Campioni crescono (bene) - Dalla categoria cadetta, riservata ai giovanissimi in sella alle preGp 2t e 4T, ci si aspettano gare tutta grinta e sorpassi da parte di piloti in cerca di un “posto al sole” nel futuro del Motociclismo italiano. Il laziale Denis Foggia, 13 anni, dopo la vittoria di Gara2 al Mugello, gioca in casa, e farà di tutto per porre un freno all'impeto mostrato da Bruno Ieraci. Il giovane pilota del team Pasini, al primo round stagionale ha impressionato vincendo la gara sulla RMU 4T proprio su Foggia, con un distacco di oltre 14 secondi, mostrando una sicurezza e condotta di gara da pilota navigato ed esperto (nonostante anche lui non abbia ancora compiuto 14 anni).

Per la Moto3, categoria riservata  alle 250 4T e 125 2T attenzioni su Luca Pagliani, vincitore di Gara 1 ed al forte Lorenzo Dalla Porta su Peugeot trionfatore in Gara 2 dopo una bella rimonta dalla penultima casella; la voglia di riscatto di Di Giannantonio e Valtulini su Kymko giocherà un ruolo decisivo per rifarsi dopo le prove incolori del Mugello.

Il week-end di Vallelunga in pista e in TV - La seconda tappa del Campionato Italiano, entrerà nel vivo con l'inizio delle prove di qualificazione del Venerdì e cui seguiranno il Sabato mattine il secondo turno. Sempre di Sabato, ma nel pomeriggio le prime gare, con il via alle 14.15 con la Moto3 fino alle chiusura delle 17.00 con la preMoto3. Stessi orari per la Domenica. Per chi decidesse di raggiungere il circuito la mattina di Domenica, segnaliamo le gare del National Trophy 1000 e 600 (ore 10:35 e 11:15), ai Trofei Honda (11:55) e la Sport Production (12:35).

Per la TV l'intero week-end sarà su in onda su AutoMotoTv sulla piattaforma SKY (ch.148) e via streaming su Sportube.tv. Inoltre ricordiamo che su SKYsportHD (ch.208) andrà in onda la differita di gara 1 e gara2 della Moto3, mentre per le classi maggiori ci si potrà collegare su Raisport in differita dal Mercoledì successivo l'evento.

Da segnalare, inoltre, che per la seconda tappa del CIV, in onore del title sponsor dell'evento il “3570”, la cooperativa di RadioTaxi, Roma si tingerà di tricolore con i taxi personalizzati per l'occasione

 

 


Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti