Tu sei qui

MotoGP, Scassa KO nei test al Mugello con la ART

UPDATE: high-side alla curva 2. Frattura del collo femorale destro con interessamento del bacino

La sfortuna sembra non volerne sapere di abbandonare Luca Scassa. Recatosi al Mugello per provare l'Aprilia ART, l'aretino è rimasto vittima di un high-side alla curva 2, aggravando le proprie condizioni fisiche, già non ottimali dopo l'infortunio al bacino rimediato in prova in Australia.

Scassa è stato trasportato all'ospedale di Borgo San Lorenzo per radiografie, ma le prime diagnosi condivise dal boss di Noale Romano Albesiano parlano di problemi ad anca e femore, con possibili fratture. Una brutta tegola sia per il pilota che per il team Ioda, che aveva all'ultimo momento trovato in lui un sostituto (contattati anche Leon Camier e Michel Fabrizio, senza che si riuscisse a trovare un accordo), oltre ovviamente alla squadra di Lucio Pedercini, con la quale Scassa è impegnato in SBK con una Kawasaki EVO.

* UPDATE: l'esito delle radiografie non è, purtroppo, quello sperato. Per Scassa si parla di frattura del collo femorale destro con interessamento della branca ilio ed ischio pubica destra e sinistra. Il pilota verrà operato già in serata per ridurre al minimo i tempi di recupero.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti