Tu sei qui

SBK, WSS: Lorenzo Zanetti nel nome di Senna

GARA - L'italiano conquista la prima vittoria in carriera, davanti a Vd Mark e Marino. Sfortuna Sofuoglu

Veder vincere un casco giallo con quella banda verde, è stato un privilegio che i non più giovanissimi hanno vissuto negli anni 80 e 90, nell'epoca d'oro della Formula Uno.

Quel casco giallo che un mito come Ayrton Senna ha sempre portato e che proprio ad Imola ha incontrato il suo triste destino. A distanza di venti anni, quel casco torna a vincere grazie a Lorenzo Zanetti che meglio non poteva omaggiare "Magic". Prima affermazione in carriera in Supersport per il bresciano che aveva già assaporato il sapore della vittoria in Superstock nel 2011 a Monza.

Un fine settimana, quello del portacolori Honda, cominciato con il giusto passo, che lo ha visto protagonista fin da subito. "Penso che mi abbia aiutato un pò Senna" ha esordito uno stralunato Zanetti, alla sua prima vittoria in carriera. "Son stato bravo e fortunato. Ho avuto un calo di gomme ma ci tenevo troppo a fare bene. Ci tenevo a dedicare la vittoria ad Andrea Antonelli e a tutta la sua famiglia".

Una gara vinta con la costanza del ritmo, la velocità, ed un pizzico di fortuna. Già, perchè quando la corsa si era avviata sui binari del podio, dietro ad un Kenan Sofuoglu grandissimo interprete di Imola, la Kawasaki del turco ha rotto la frizione appena cambiata in mattinata, lasciando campo libero al bresciano. Seconda posizione per Michael Vd Mark che raggiunge Florian Marino in vetta alla classifica generale, terzo qui ad Imola. "Potevo stare vicino a Lorenzo (Zanetti ndr), ma ho perso troppo tempo dietro le Kawasaki. Avevo lo stesso passo, ma va bene cosi. Ringrazio il team per la moto che mi ha preparato" ha esordito Vd Mark.

"Sono abbastanza felice. Ieri sera non pensavo di poter salire sul podio. Un bel risultato, buoni punti e quindi, ripeto, sono abbastanza felice" ha concluso Florian Marino. Italiani protagonisti: dietro il quarto, Jacobsen, ecco Roberto Rolfo quinto in solitaria (anche se in compagnia di De Rosa, penalizzato durante la gara con 20 secondi sul tempo finale, a causa del 'lavoro' dei meccanici all'interno della finestra dei due minuti prima della partenza. In pratica erano rimasti impigliati i fili delle termocoperte), sesto Menghi dopo un bellissimo duello con Bussolotti e Russo, nono il tedesco Wahr che ha battuto Nocco. Dodicesimo proprio De Rosa davanti a Gamarino. Gara sfortunata per la Mv Agusta: Cluzel è autore di due dritti, e chiude solo in quindicesima posizione, Baldolini caduto e Leonov ritirato.

 

CRONACA DI GARA

- Tutto pronto per il giro di ricognizione. Problemi per Wilairot la cui moto rimane ferma in griglia e partirà dalla pit lane

- Partenza valida, con Cluzel che si conferma in prima posizione davanti a Zanetti e Kenan Sofuoglu. Bello spunto di Baldolini che guadagna quattro posizioni. Vd Mark alla Piratella passa Marino e si porta subito in quinta posizione. Zanetti cerca di mettere pressione su Cluezel, ma è Sofuoglu che alla Rivazza passa l'italiano. Confusione proprio alla Rivazza con un lungo e una scivolata proprio di Baldolini

- 16 giri al termine: scatenato Sofuoglu che passa Cluzel al Tamburello, cosi come Zanetti alla Villeneuve. La MV Agusta ha perso due posizioni in due curve. Caduta anche per Tamburini che alla staccata della variante alta arriva leggermente lungo e si tocca con Menghi. Attenzione perchè alla Rivazza finisce anche la gara di Coghlan.

- 15 giri al termine: 1'52.222 il riferimento di Sofuoglu che ha preso sei decimi di vantaggio su Zanetti. Il turco sta provando a staccarsi dal resto del gruppo. Buon settimo Rolfo davanti a De Rosa, Bussolotti, Russo e Menghi

- 14 giri al termine: un decimo guadagnato da Zanetti su Sofuoglu, ma è Vd Mark al momento il più veloce, girando in 1'52.144. Bellissimo attacco esterno di Vd Mark su Marino sulla curva che immette alla staccata della variante bassa

- 13 giri al termine: 1'52.123, miglior giro della gara per Zanetti che guadagna un decimo su Sofuoglu

- 12 giri al termine: Oramai Sofuoglu e Zanetti stanno facendo gara a se. Cluzel è terzo ed è a 2.2 secondi. Proprio il francese però ha fatto un lungo alla Tosa perdendo diverse posizioni. Ora terzo è Marino davanti a Vd Mark

- 11 giri al termine: si scende sotto il muro dell'1'52. 1'51.733 per Sofuoglu, un decimo peggio per Zanetti. ALla Tosa intanto Vd Mark prova il sorpasso su Marino, ma l'incrocio di traiettorie premia Marino. Dietro Russo fa un gran sorpasso su Bussolotti. Michael Vd MArk passa Marino alla variante alta e protegge bene alla Rivazza. Terzo l'olandese.

- 10 giri al termine: Sale il distacco di Zanetti che ora è a 9 decimi da Sofuoglu. Cluzel è rientrato in ottava posizione a due secondi da De Rosa. Ma nemmeno ci avesse sentito, il francese fa un nuovo lungo alle Acque Minerali: 15esimo.

- 09 giri al termine: i primi tre sono staccati tra di loro. Ora anche Vd Mark gira come i primi due, ed ha staccato Marino e Jacobsen

- 08/07 giri al termine: posizioni invariate. Zanetti ha oramai un ritardo di 1.3 secondi da Sofuoglu, cosi come Vd Mark che sta gestendo la situazione in terza piazza. Orrimo sesto Rolfo davanit a Russo, Bussolotti e Menghi nono.

Attenzione: 20 secondi di penalità a De Rosa perchè il team ha effettuato degli interventi entro i 2 minuti prima della partenza in griglia.

- 05 giri al termine: Sofuoglu e Zanetti sono oramai divisi da 1.8 secondi. Posizioni cristallizzate.

ATTENZIONE! Sofuoglu ha un problema tecnico e rientra ai box. Zanetti solitario in prima posizione!

- giri al termine: Zanetti continua la sua cavalcata solitaria.

*bandiere bianche: qualche goccia di pioggia sul circuito. Momento delicato sopratutto per Zanetti. Bel soprasso intanto di Menghi su Bussolotti per la sesta piazza

- 2 giri al termine:  bellissimo duello tra Menghi, Bussolotti e Russo per la sesta posizione.

- ultimo giro: passerella finale per Lorenzo Zanetti che ha onorato nel migliore dei modi il casco omaggio ad Ayrton Senna. Vince Zanetti davanti a Vd Mark e Marino. Quarto Jacobsen, poi Rolfo, Menghi, Bussolotti, Russo, Wahr, Nocco, Kennedy e De Rosa, classificato 12esimo

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti