Tu sei qui

SBK, STK1000: Savadori leader del mattino

FP1 - In Stock 600 Marco Faccani rifila due secondi a tutti

Le rive del Santerno mettono in bella mostra il talento dei nostri portacolori. Su di un circuito tortuoso, difficile e tecnico come quello di Imola, spunta nella prima sessione di prove libere l'alfiere del team Pedercini Lorenzo Savadori che chiude la mattinata in 1'51.614.

In seconda posizione c'è una porzione d'Italia con la Ducati 1199 del team Barni, guidata dal ceco Ondrej Jezek, staccato di 327 millesimi di secondo dalla vetta. Ancora Ducati in terza posizione con Fabio Massei. Il romano ha chiuso il suo miglior giro cronometrato in 1'52.557.

Quarta posizione per il sorprendente Denni Schiavoni. La Wild Card, in sella alla BMW S1000RR HP4, si mostra subito protagonista con il crono di 1'53.262, mettendosi dietro Kevin Calia con l'Aprilia RSV-4 (+1.665) in quinta piazza.

Sesta invece è la seconda Kawasaki in griglia provvisoria con Lanusse (+1.789) davanti a Leandro Mercado con la seconda Ducati del team Barni (+1.843) e al nostro rookie Remo Castellarin che con la sua BMW S1000RR HP4 chiude in 1'53.632 a +2.018 da Savadori.

Gli altri italiani: 11esimo Simone Grotzkyj Giorgi, 12esimo Federico D'annunzio, 20esimo Cecchini, 25esimo Butti.


STOCK 600 - Marco Faccani vuol ristabilire le gerarchie sul circuito di Imola, dopo aver perso la vetta della classifica generale nella bagnata Assen. Il giovane talento del team Italia San Carlo, in sella alla Kawasaki ha letteralmente massacrato la concorrenza. Basti pensare che il primo degli avversari, Luca Salvadori, ha accusato un ritardo superiore ai due secondi.

1'54.266 il riferimento cronometrico di Faccani contro l'1'56.370 di Salvadori. Terza posizione per Wayne Tessels con la Suzuki, davanti a Roberto Mercandelli. Quinta posizione per il finlandese Niki Tuuli, davanti al francese Marchal e Stefano Casalotti.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti