Tu sei qui

MotoGP, Petrucci: devo operarmi al polso

Obiettivo il ritorno già a Le Mans. "Caduta causata dall'elettronica, è come avesse accelerato da sola"

La caduta nel warm up è costata cara a Danilo Petrucci e non solo perché ha dovuto saltare la gara di Jerez e i test in programma il giorno successivo. Nell’incidente ha rimediato una frattura alla testa del radio, la lussazione del carpo e una lesione al tendine del polso sinistro. “Dovrò operarmi e penso lo farò in Italia nei prossimi giorni – ha dichiarato il ternano – L’obiettivo è cercare di tornare in sella già a Le Mans”.

Danilo è stato scagliato improvvisamente in aria a causa di un malfunzionamento dell’elettronica della sua ART. “Abbiamo fatto delle grosse modifiche al software in collaborazione con gli ingegneri della Magneti Marelli perché la strada che stavamo seguendo non era quella giusta – ha raccontato – Sono entrato in pista con la seconda moto e già alla seconda curva avevo sentito una strana vibrazione. Poi, mentre ero piegato a sinistra, è come se la moto avesse accelerato da sola e mi sono trovato in aria. Sono caduto dando una forte botta alla testa e un'altra al polso”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti