Tu sei qui

MotoGP, Jerez: Marquez il migliore nel pomeriggio

FP2 - Espargaro secondo, ma è suo il miglior tempo di giornata. Terzo Dovizioso, davanti a Rossi

Nel pomeriggio di Jerez de la Frontera, il campione torna a ruggire e a fare la parte del padrone. Per lo meno per quanto riguarda la seconda sessione di prove. Marc Marquez conquista la prima posizione, ma non il miglior tempo assoluto.

Cerchiamo di spiegarci meglio: Jerez de la Frontera è un circuito molto abrasivo, e l'aumento delle temperature gli fa perdere grip, nonostante la maggior 'gommatura' data dalle tre sessioni svolte in giornata.

Ecco quindi che Marquez ha chiuso questa sessione in prima posizione con il tempo di 1'39.757, un riferimento peggiore rispetto a quanto stabilito nel mattino da Aleix Espargaro (con gomma morbida), quando girò in 1'39.357, risultando quindi, de facto, il migliore di giornata.

Un punto nodale, considerando come, per i primi dieci in classifica, valgano i tempi combinati di FP1, FP2 ed FP3.

Ma andiamo con ordine, analizzando i tempi di queste FP2. Dietro la prima posizione di Marquez, si conferma Aleix Espargaro con la Yamaha Open del team Forward, staccato di 216 millesimi di secondo. Terza posizione per Andrea Dovizioso che conclude la sessione di prove in terza posizione con il tempo di 1'40.028 (+0.271). L'alfiere Ducati ha sfornato il suo miglior tempo con la gomma morbida. In quarta posizione ecco Valentino Rossi.

Il portacolori Yamaha ha chiuso il suo pomeriggio, migliorando la sua prestazione assoluta di circa 4 centesimi. Miglioramento che non ha avuto invece Jorge Lorenzo, quinto con il tempo di 1'40.133, davanti a Daniel Pedrosa, staccato di 734 millesimi dalla vetta. Settima posizione per Alvaro Bautista, autore di un piccolo 'duello rusticano' con Espargaro, quando i due si sono ritrovati a girare in compagnia per un paio di passaggi.  Il riferimento del pilota del team Gresini è pari a 1'40.616, che precede Stefan Bradl (+0.915) e Andrea Iannone (+0.985). Decima piazza per Nicky Hayden, primo pilota a subire un distacco superiore al secondo, davanti a Pol espargaro e Michele Pirro che chiude in 12esima posizione. Da segnalare la 15esima posizione per Cal Crutchlow (+1.596) e la 18esima di Danilo Petrucci (+1.832).

Cadute perAoyama, Smith e Barbera nel finale. Tutte

cadute di anteriore, molto probabilmente proprio per l'innalzamento delle temperature.

Nella classifica combinata tra mattina e pomeriggio, Espargaro rimane in prima posizione, davanti a Lorenzo, entrambi con il tempo del mattino. Terza posizione per Marquez, Pedrosa e Dovizioso. Sesto Rossi, davanti a Bautista, Bradl, Hernandez e Iannone. Questi i primi dieci che, per il momento, in attesa delle FP3 di domani mattina, hanno meritato l'accesso diretto alle Q2 del sabato pomeriggio.


Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti