Tu sei qui

SBK, WSS: Vd Mark profeta in patria

GARA - L'olandese domina, davanti a Marino e Cluzel. Quarto Zanetti, ritirato Sofuoglu

Nemo profeta in patria è un detto che, ad oggi, non vale per Michael Vd Mark. Il giovane talento olandese domina sul circuito di casa, pennellando traiettorie pulite e nette, con una Honda CBR veramente a posto di setting. Mai disordinato in staccata, sempre pulito in uscita di curva, Vd Mark non ha gestito la gara, ha semplicemente tenuto un ritmo insostenibile per chiunque.

D'altro canto, per un pilota in grado di vincere la 8 ore di Suzuka al primo tentativo, il passo è un elemento fondamentale. "E' incredibile per me vincere proprio sulla pista di casa. Ho seguito Kenan Sofuoglu, poi ho pensato solo a spingere, davanti al mio pubblico".

Proprio Kenan Sofuoglu è stato la vera nemesi di Vd Mark. In un mondiale che vede una grande inversione di tendenza, con tanti giovani protagonisti in un campionato in cui l'esperienza era un fattore determinante, l'unica 'vecchia volpe' è proprio Sofuoglu che però, deve fare i conti con un inizio decisamente sfortunato, che potrebbe costargli molto caro in futuro.

Scattato in prima posizione, ha effettuato un errore al secondo settore rimanendo risucchiato dal gruppo degli inseguitori. Dopo un grande recupero, il turco ha provato a riprendere Florian Marino, in seconda posizione, salvo poi rimanere tradito dal cambio.

Ritiro e zero punti in carniere per il portacolori Kawasaki. Le verdone possono consolarsi con la seconda piazza dell'esemplare del team Intermoto guidato proprio da Marino. Il francese sembra aver preso più coscienza dei propri mezzi e, sopratutto, sembra essere più maturo rispetto al passato. Perciò, piuttosto che rischiare, si è 'accontentato' del secondo posto: "Michael oggi era troppo veloce per me. Ho pensato quindi solo a tenere la posizione, conquistare più punti possibili".

Una tattica vincente, visto che Marino, ad oggi, è in cima alla classifica del campionato. In terza posizione sale la MV Agusta di Cluzel, in lotta per gran parte della gara con Kev Coghlan ed il nostro Lorenzo Zanetti. "Sono contento di esser tornato sul podio." ha detto il portacolori MV Agusta" La gara prima (Aragon ndr) potevo prendere 25 punti, ma ora va bene cosi. Sono contento per noi e per MV considerando anche che per me Assen è la pista peggiore".

Come accennato, chiude in quinta piazza Lorenzo Zanetti, in lotta fino all'ultimo con Coghlan, e beffato proprio all'ultimo giro. Il bresciano comunque è stato autore di una prova caparbia, dove ha messo in mostra tutte le sue doti in staccata. In sesta posizione un ottimo Roberto Rolfo, autore di un grande recupero dalla 14esima piazza. Il torinese è il primo di un trio tutto italiano, davanti a Tamburini e De Rosa.

Gli altri italiani: 11esimo Bussolotti, 14esimo Russo, 15esimo Menghi e 18esimo Nocco. Caduto Gamarino

 

CRONACA DI GARA


Tutto pronto per il via della classe Supersport


- Partenza valida. Ottimo spunto sia di Sofuoglu, primo, che di Marino. Molto bene anche Lorenzo Zanetti in quinta posizione. Meglio di tutti Jack Kennedy in quarta piazza, mentre Cluzel è settimo


- 17 giri al termine: 1'44.9 il riferimento cronometrico di Sofuoglu, unico a scendere sotto il muro dell'1.45, che cerca di dettare il ritmo. Dietro, Coghlan è in lotta con De Rosa, in nona piazza. Errore per Sofuoglu che arriva lungo e si fa risucchiare dal gruppo. Ora Vd Mark è in vetta

- 16 giri al termine: miglior giro per Vd Mark davanti a Marino e ad un convincente Kennedy, con quarto Zanetti, che supera all'ultima staccata Cluzel.

- 15 giri al termine: Cluzel non sembra attraversare un grande momento di forma in gara: al tornantino Sofuoglu si infila e passa il francese che in mezzo giro ha perso due posizioni. Il francese, come a smentirci, torna ad attaccare e si rifa sotto al turco della Kawasaki

-14 giri al termine: Vd Mark e Marino provano a staccare il resto del gruppo, considerando che Kennedy sta facendo un pò da tappo. Sofuoglu al tornantino entra strettissimo e supera Zanetti prima e Kennedy subito dopo. Ora Sofuoglu detterà il ritmo degli inseguitori: chi lo seguirà?

-13 giri al termine: Sul traguardo Cluzel supera Zanetti, ma alla prima staccata l'italiano ritorna dentro al pilota Mv Agusta. Dietro loro due resta ad osservare Coghlan. Giro più veloce di Vd Mark: 1'38.815. Zanetti sembra aver cambiato marcia e all'ultima staccata passa Kennedy

-12 giri al termine: caduta di Christian Gamarino. Intanto lo stesso Cluzel passa Kennedy. Il problema è che sia Zanetti che Cluzel hanno perso troppo tempo e Sofuoglu intanto ha staccato i due. Ora è il turno di Coghlan che morde la coda di Kennedy. Cluzel intanto al curvone si attacca a Zanetti, ma l'italiano tira la staccata

- 11 giri al termine: Zanetti, Cluzel, Kennedy e Coghlan attaccatissimi, ma Kennedy scivola alla prima curva. Zanetti sta tirando delle staccate pazzesche, e tenta di tenere dietro Cluzel che sembra averne di più. Al T2 il francese passa l'italiano e subito dopo ne approfitta anche Coghlan.

- 10 giri al termine: Michael Vd Mark continua a rimanere in testa con una relativa tranquillità: ha circa 1.5 secondi su Marino e 2.9 secondi su Sofuoglu.

Gli italiani: Zanetti sesto, De Rosa settimo, Tamburini ottavo, Roldo 11esimo, Bussolotti 12esimo, Russo 14esimo, Menghi 16esimo, Nocco 19esimo

-09 giri al termine: Tamburini sorpassa alla prima staccata De Rosa. Davanti, Vd Mark continua a girare meglio sia di Marino che di Sofuoglu. Il turco potrebbe riprendere il suo diretto avversario davanti, ma sembrerebbe difficile prendere l'olandese che continua a pennellare le traiettorie senza cenni di sofferenza ciclistica

-08 giri al termine: Come preventivato, Sofuoglu ha sostanzialmente preso Marino. Dietro, Cluzel tiene nella sua coda Coghlan, mentre Zanetti è più attardato, con un distacco di due secondi.

-07 giri al termine: alla prima staccata, Coghlan fa vedere di valere la sua prima posizione mondiale e passa Cluzel.

- 06 giri al termine: Tra Marino e Sofuoglu c'è di nuovo distacco. Attenzione però: il turco ha problemi tecnici e procede lentamente. Gara finita per il vice campione del mondo in carica. Sale quindi in terza posizione Cluzel che ha risuperato Coghlan.

- 05 giri al termine: Con Vd Mark leader indiscusso e Marino secondo solitario, è lotta aperta per il podio tra Cluzel e Coghlan, con subito dietro Zanetti. Grande recupero per Roberto Rolfo, addirittura sesto.

- 04 giri al termine: Zanetti è riuscito ad agganciarsi a Coghlan, anche se Cluzel ha allungato. L'italiano tira la staccata e alla chicane finale infila l'australiano

- 02 giri al termine: Vd Mark continua in prima posizione con un distacco di 8 secondi su Marino. Cluzel è oramai terzo e l'unico duello in vetta è quello tra Zanetti e Coghlan, anche se il bresciano sembra aver preso qualche metro.

- ultimo giro: passerella finale per Michale Vd Mark, dietro Zanetti viene passato da Coghlan nell'ultimo settore ma bisogna attendere l'ultima staccata. Monoruota di Vd Mark che vince in casa, davanti a Marino. Coghlan chiude quarto davanti a Zanetti. Rolfo sesto davanti a Tamburini e De Rosa, Bussolotti 11esimo, 14esimo Russo, bella prestazione di Menghi in 15esima posizione dopo la lesione alla spalla di ieri.

Marino sale in testa al mondiale con 49 punti davanti a Vd Mark che sale a 45 e Coghlan a 44



Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti