Tu sei qui

Moto2, Zarco beffa Folger, risale Corsi

Il francese strappa il miglior tempo per 27 millesimi, scende in 17^ posizione Baldassarri

Si conclude sul circuito argentino Termas de Rio Hondo la prima giornata di prove libere. A far calare il sipario sul venerdì è la categoria intermedia, dove Johann Zarco trova il guizzo giusto nel finale per conquistare il miglior tempo. La Suter del pilota francese realizza un 1’45”066, che oltre a consegnargli la prima posizione, permette di migliorare di quasi nove decimi il giro fatto segnare da Folger nella mattinata. Una beffa vera e propria per il debuttante tedesco, che proprio nel finale si è visto soffiare la prima posizione per soli 27 millessimi. Niente da fare anche per Dominique Aegerter. Nonostante una caduta nel finale alla penultima curva, il pilota svizzero è stato il vero dominatore della sessione fino a un minuto dal termine, quando Zarco l’ha scalzato per 77 millesimi.

Tempi molto stretti anche nell’FP2, dove in un secondo si contano ben venti piloti. Quarto tempo invece per Nakagami (+0.188), che riconferma la posizione della mattina, precedendo il campione in carica della Moto3, Maverick Viñales (+0.265) e Tito Rabat (+0.328), che nel finale ha trovato traffico in pista.

Dopo una prima sessione in salita, risorge Simone Corsi (+0.349), settimo assoluto e primo degli italiani con la Kalex, mentre il compagno di squadra Mattia Pasini è tredicesimo, a sei decimi dalla vetta. Nella top ten resistono Cardus (+0.351), ex pilota Forward, e Kallio (+0.353).

Attardato invece Lorenzo Baldassarri (+0.787), che dopo il nono tempo della FP1, è costretto ad accontentarsi della 17^ posizione, precedendo Torres e Alex De Angelis (+0.957).

Giornata sfortunata per Salom (24°, +1.341) e  Morbidelli (25°, +1.462), quest’ultimo alle prese con problemi di ciclistica alla propria Kalex.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti