Tu sei qui

SBK, Assen: Sykes e Baz sorvegliati speciali

Honda sulla pista di casa vuole vuole tentare il colpo grosso, Laverty: "circuito amico per Suzuki"

Il colore del campionato Superbike 2014 è il verde, quello delle Kawasaki si Sykes e Baz. I due compagni di squadra arrivano ad Assen davanti a tutti nella classifica mondiale e carichi dopo la ‘doppia doppietta’ di Aragon. Il campione in carica e il suo scudiero sono un’armata con cui tutti dovranno fare i conti per cercare di cambiare l’aspetto alla stagione. L’Olanda piace sia a Tom che a Loris e le loro quotazioni continuano ad alzarsi.

Tom Sykes:Dopo essermi divertito ad Aragon non vedo l’ora di arrivare ad Assen, rispetto al circuito spagnolo quello olandese in passato ci ha riservato risultati migliori. Mi piace guidare su questa pista e anche la Kawasaki va bene. Solitamente i piloti britannici si trovano bene ad Assen anche se è molto diverso dai nostri circuiti che sono più start-and-stop, con le sue curve paraboliche sembra di guidare in delle montagne russe. Ripensando allo scorso anno, conquistai il titolo dopo un brutto inizio mentre in questa stagione sono partito meglio. Mi sento felice e fiducioso delle mie possibilità”.

Loris Baz:In questo momento mi sento forte e ho fiducia nella moto. Ogni volta che salgo in sella sono più veloce e non devo più tirare al limite per stare coi migliori. È successo anche ad Aragon, dove non ero mai stato forte. È stata una conferma dei progressi fatti in inverno e sono sicuro che potrò essere veloce su tutte le piste. Ad Assen lo scorso anno conquistati il mio primo podio sull’asciutto, è una delle mie piste preferite. Mi diverto molto sui curvoni veloci, non mi spaventano, forse per via della mia taglia”.

Jonathan ReaCercherà di fare uno sgambetto alle verdone il team Honda che ha la sua base proprio in Olanda. Rea ad Aragon ha conquistato il primo podio stagionale, mentre Haslam è ancora atteso a una risposta. La squadra sta continuando a lavorare sullo sviluppo dell’elettronica della CBR e punta alla gara di Casa per giocarsela ad armi pari con gli avversari.

Jonathan Rea: Assen è una pista che mi piace molto, ci sono molti punti in cui sorpassare e di solito sono in molti a lottare per il podio, spero di fare parte di quel gruppo. Sono stato molte volte qui con la squadra per sviluppare la moto e spero questo ci aiuti a partire bene. Naturalmente, molto dipenderà dalle condizioni atmosferiche, in questa stagione sono imprevedibili. La stagione è iniziata bene e voglio continuare così”.

Leon Haslam:Questa settimana in Olanda con Johnny sono stato bene, ci siamo allenati in bici insieme. Mi piace correre ad Assen e siamo riusciti a migliorare la moto. Ad Aragon ho avuto qualche problema col setup, ma è stata più colpa nostra che della moto. Spero di progredire questo fine settimana, non ho mai provato col bagnato ma, guardando le previsioni, penso che ne avrò la possibilità in questo fine settimana. Per quanto riguarda le condizioni fisiche mi sento bene, non posso correre una maratona ma per guidare una moto non ci sono problemi”.

Eugene LavertySuzuki, dopo l’ottima partenza in Australia, si è un po’ ridimensionata in Spagna. Laverty è stato protagonista di due belle rimonte ma non lo hanno portato a cogliere i risultati sperati. L’ottimismo però non manca e Lowes potrà contare – finalmente – su un tracciato conosciuto per mettersi in mostra.

Eugene Laverty: “Sapevo che Aragon sarebbe stato un circuito difficile per noi, ma sono fiducioso che nelle prossime tre piste la situazione sarà migliore. Assen è un tracciato fantastico, il mio obiettivo è tornare davanti e sono ottimista. Stiamo lavorando duramente per migliorare il nostro pacchetto e ora conosciamo meglio la GSX-R. Se c’è un aspetto positivo in un weekend difficile è quello di imparare un’importante lezione di vita”.

Alex Lowes: “Assen è il primo circuito in calendario dove ho già corso e questo mi offre una grande opportunità. Mi sono allenato duramente come al solito, mi sento bene e pronto per il fine settimana”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti