Tu sei qui

SBK, STK600: Faccani domina la prima

GARA: Dominio del team Italia con Faccani primo e Tucci secondo. Squalificato Caricasulo

"Abbiamo aperto come avevamo chiuso. Non potevamo chiedere di più: vittoria di Faccani, secondo Tucci. Bello, bene cosi!" Il commento, a caldo, è quello di Cristiano Migliorati, Coordinatore tecnico FMI, che ha appena visto passare sotto la bandiera a scacchi un solitario Marco Faccani, dominatore di questa prima gara del campionato europeo Stock600, e subito dopo in volata Andrea Tucci.

Faccani ha letteralmente dominato la gara, imponendo il suo ritmo, e scappando dopo un inizio convulso:"Son partito subito carico. All'inizio, quando ho visto che cominciava la bagarre ho avuto un pò paura di rimanere intrappolato, poi son riuscito a fare un giro in testa imponendo il mio ritmo, ed è andata bene. Non me l'aspettavo" questo il commento a caldo del vincitore.

Bravo e grintoso nel recuperare ad un errore in staccata a due giri dal termine, Andrea Tucci, ha conquistato il secondo posto passando tre piloti in meno di due giri. Andrea Tucci: "Son veramente contento. Peccato per le battute iniziali in cui mi hanno passato gli altri. Alla fine ho sbagliato alla prima curva, ma sono riuscito a recuperare. La gomitata con Caricasulo? Volevo staccare tutti per provare a recuperare Marco (Faccani ndr), ma la gomitata era più per proteggermi, non c'era assolutamente cattiveria"

Una corsa che ha regalato - come da tradizione - grandi duelli, tanta bagarre, e contatti al limite del regolamento. Dietro il duo italiano, ecco Tessels con la Suzuki GSX-R 600 a precedere il finlandese Tuuli, calato nel finale, dopo un inizio arrembante. Chi mastica amaro è Federico Caricasulo, squalificato quando era in lotta per il podio, per un errore veniale del team che ha tolto le termocoperte dalla moto oltre il limite dei 3 minuti in griglia di partenza.

Gli altri italiani: Salvadori sesto, Casalotti settimo, Manfredi nono, Canducci 13esimo, Rinaldi 17esimo, Giacomini 21esimo, Giorgianni 23esimo, Rebecca Bianchi 24esima, De Gruttola 25esimo, Lagonigro 26esimo. Ritirato Gobbi, caduta per Caruso.

Da segnalare il gesto del team Italia, con i due piloti con la fascia nera di lutto al braccio, in segno di ricordo e rispetto per Claudio Porrozzi.

CRONACA DI GARA

tutto è pronto per il via della prima gara della stagione del campionato europeo Superstock 600. 11 giri in tutto sul circuito di Aragon

11 giri al termine: Partenza valida, alla prima staccata parte bene Faccani, che arriva leggermente lungo, mantenendo però la prima posizione, davanti a Tuuli e la Suzuki di Tessels. Quarto Casalotti. Alla staccata della curva 12 Tuuli prova l'attacco esterno,senza riuscire. Nel rettilineo inoltre, Faccani sembra allungare in velocità massima

10 giri al termine: Sul traguardo Tuuli stacca in maniera cattiva, ma Faccani prova a rispondere. Attacco aggressivo del finlandese che non vuole far tenere il passo all'italiano. Gruppo ancora compatto, con Tessel al primo cavatappino che prova a passare Faccani senza successo. Caduta per Riccardo Caruso che perde l'anteriore. Sul rettilineo di ritorno intanto Faccani passa esterno Tuuli, restituendo la manovra aggressiva del finalndese

09 giri al termine: Faccani prova a dettare il passo ed allungare su Tuuli. Sempre terzo Tessels con la Suzuki, davanti a Tucci staccato di 1.3 dalla vetta

08 giri al termine: Faccani cerca di prendere il largo: nell'ultimo passaggio l'italiano ha girato in 2'05.517, mentre Tuuli in 2'06.208. Faccani è l'unico ad essere sceso sotto il muro dei 2'06. Nel frattempo, dietro è lotta paerta tra Salvadori e Duwelz, oltre che tra Casalotti e Caricasulo per la quinta posizione.

07 giri al termine: sul traguardo, il gap tra Faccani e Tuuli è oramai di 1.293 secondi, e questo comporta l'essersi liberato dalla scia dei suoi inseguitori. Tessels intanto alla curva 12 passa Tuuli e si insedia in seconda posizione. Grande manovra di Tucci che sul rettilineo affianca Tuuli e Tessels, prova a passarli entrambi ma arriva leggermente lungo

06 giri al termine: mentre davanti Faccani continua a dettare il ritmo, è lotta aperta per il secondo gradino del podio tra Tuuli, Tessels e Tucci. Ride through per Federico Caricasulo. Caduto intanto Stefford, ex mondiale Moto3. Si arriva sul rettilineo, con il gioco delle scie, Tucci affianca Tessels e lo passa al tornantino, difendendo poi bene la posizione

05 giri al termine: Faccani per la prima volta gira più lento di Tuuli. Intanto si viene a sapere il motivo del Ride Trough per Caricasulo: il team non ha tolto la termocoperta alla Honda CBR600RR, entro il limite dei 3 minuti. Nel frattempo, è lotta aperta per il secondo posto e Tuuli perde terreno, arretrando fino in quinta posizione nel giro di poche curve. Anche Tucci prende il largo sugli altri tre concorrenti. Ricordiamo però che Caricasulo deve effettuare un Ride Trough

04 giri al termine: Lotta aperta tra Caricasulo e Tucci, senza esclusione di colpi, tanto che i due vengono a contatto prima dell'ultima curva

03 giri al termine: grande staccata di Tucci che esterno chiude la porta su Caricasulo, dopo un contatto gomito a gomito. dietro i due italiani, ecco Tessels e Tuuli. Alla staccata della curva 13, Tucci arriva lento e lungo, Tessel passa esterno su Caricasulo senza però riuscire a sorpassare. Attenzione: dalla direzione gara, Tucci viene messo 'sotto investigazione' per aver aperto il gomito sul rettilineo box verso Caricasulo

02 giri al termine: Errore di Tucci alla prima staccata che arriva lungo e troppo pinzato, perdendo diverse posizioni. Intanto Faccani continua nella sua gara in gestione: ha 3.5 secondi di vantaggio sugli inseguitori. Ora in seconda posizione c'è Caricasulo che - teoricamente - deve scontare un ride through

Ultimo giro: Alla prima staccata Caricasulo difende bene la posizione, mentre Andrea Tucci sorpassa il finalndese Tuuli. Tessels intanto prova la staccata a moto piegata e passa Caricasulo. Davvero una manovra bella e molto tecnica.

*Bandiera nera per Caricasulo e Pittet: non sono rientrati ai box per scontare il ride through comminato. Il manager: "peccato, speravamo fossero stati più clementi, ma se abbiamo fatto un errore è giusto cosi"

Tucci entra all'ultima staccata cattivo su Tessels e si prende la seconda posizione. Grande doppietta italiana con Faccani primo e Tucci secondo. Terzo Tessels, quarto Tuuli. Caricasulo squalificato. La direzione gara conferma il secondo posto di Tucci, che era finito sotto investigazione per un contatto con il gomito con Caricasulo.





Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti