Tu sei qui

SBK, WSS: Coughlan conquista la Pole

QP: Prima fila con Jacobsen e Cluzel. Migliore degli italiani è Zanetti, settimo

Attenti a quei tre. Le qualifiche ufficiali del campionato mondiale Supersport ad Aragon confermano i protagonisti visti fino a questo momento nelle prove libere. Miglior riferimento cronometrico per Kev Coughlan, portacolori del team DMC, che ha chiuso la sua prestazione in 2'01.662, 138 millesimi di secondo meglio dello statunitense Patrick Jacobsen.

Il portacolori Kawasaki, con trascorsi anche nel British Superbike, ha chiuso in seconda posizione queste prove ufficiali di qualificazione. Protagonista fin dal venerdi, Jacobsen ha preceduto Jules Cluzel e la sua MV Agusta F3. Il francese ha vanificato una potenziale Pole position proprio a tempo scaduto, quando ha sbagliato l'ultima staccata dopo il lungo rettilineo. Così, il portacolori del team Yachnich, ha chiuso in terza posizione, con un ritardo di 147 millesimi di secondo.

Questi tre sembrerebbero essere i protagonisti indiscussi del fine-settimana, ma attenzione al gruppetto di inseguitori, a partire da Florian Marino, con la Kawasaki Intermoto, staccato di 330 millesimi di secondo, e seguito da Michael Vd Mark con la Honda Ten Kate (+0.373). Risale la china Kenan Sofuoglu, dopo un fine settimana più complicato del previsto. Il turco è invero sesto, ma ha limitato il suo ritardo a 381 millesimi di secondo.

In settima posizione ecco il primo dei nostri portacolori, Lorenzo Zanetti, con la seconda Honda Ten Kate. 2'02.370 il riferimento cronometrico del bresciano, che accusa un ritardo di 708 millesimi di secondo dalla vetta. Ottava la seconda MV Agusta F3, guidata da Vladimir Leonov (+0.814), che precede Riccardo Russo, autore anche di una caduta a sessione conclusa.

Decimo Rattarpark Wilairot (+0.934), che precede il nostro Tamburini, portacolori del team Italia, staccato di 953 millesimi di secondo. Tamburini è l'ultimo pilota ad aver accusato un ritardo inferiore al secondo. In altre parole, in un solo secondo sono raccolti undici piloti. Un dato significativo riguardante l'equilibrio prestazionale in campo, considerando anche la lunghezza del circuito di Aragon.

Gli altri italiani: De Rosa 12esimo, Gamarino 14esimo, Menghi 16esimo, Bussolotti 18esimo, Rolfo 19esimo e Nocco 21esimo.


Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti