Tu sei qui

SBK, WSS: Cluzel primo a tempo scaduto

FP2: il migliore degli italiani rimane Zanetti, ancora una volta quinto

LA MV Agusta fa sul serio, e si affida ad un francese con trascorsi in 250cc, in Moto2, Superbike e Supersport appunto. Jules Cluzel, dopo la vittoria all'esordio con la Tre cilindri di Schiranna a Phillip Island, si mostra in forma anche ad Aragon.

Già, perchè proprio allo scadere, il francese ha tirato fuori le unghie, sfoderando un 2'02.461 in grado di catapultarlo in prima posizione, sopravanzando l'altro grande protagonista della giornata - Kev Coughlan - in seconda posizione per appena 19 millesimi di secondo. L'australiano del team DMC Yamaha stava assaporando la seconda leadership di giornata, ma comunque può ritenersi soddisfatto del lavoro svolto in questo venerdi di libere.

Inoltre, dato da non sottovalutare in ottica gara, escludendo Cluzel, Coughlan accumula la maggior parte del suo vantaggio nel terzo ed ultimo settore, pur non avendo la velocità massima più elevata.

Terza posizione per Michael Vd Mark che, con la sua Honda Ten Kate, chiude in 2'02.684 a +0.223 a precedere Florian Marino che,con la Kawasaki, chiude queste FP2 in 2'03.055, primo pilota a non scendere sotto il muro dei 2'03. Da sottolineare anche il poker di moto differenti nelle prime quattro posizioni: MV Agusta, Yamaha, Honda e Kawasaki.

Il miglliore dei nostri rappresentanti rimane Lorenzo Zanetti, quinto con la Honda Ten Kate, a 699 millesimi di secondo dalla vetta. Risale la classifica rispetto alla mattinata Kenan Sofuoglu, ancora però lontano dalle sue consuete posizioni. Il turco chiude la giornata in sesta posizione, con un ritardo di 712 millesimi di secondo da Cluzel, davanti a Patrick Jacobsen e Rattarpark Wilairot, primo pilota ad accusare un distacco superiore al secondo (+1.414, a mezzo secondo dallo stesso Jacobsen).

Nona posizione per il nostro Riccardo Russo (1.446), davanti a Kennedy (1.581) e Raffaele De Rosa (+1.765). Il napoletano precede altri sei italiani, dal 12esimo al 20esimo posto: Menghi (+1.921), Tamburini (+2.058), Bussolotti (+2.177), poi Leonov con la seconda MV Agusta a precedere Rolfo (+2.302) in 16esima posizione e Christian Gamarino in 18esima piazza a +2.424. 20esima posizione per Alessandro Nocco con la seconda Kawasaki del team Puccetti. Il giovane salentino ha chiuso con un ritardo di 3.635 secondi dalla vetta

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti