Tu sei qui

MotoGP, SBK e l'incertezza delle regole

BLOG Paolo Scalera analizza la situazione regolamentare dei due campionati e lancia un avvertimento

Ci fossero stati ancora i Flammini alla guida della Superbike avremmo detto che, questo fine settimana, glielo avevano fatto apposta alla Dorna a piazzargli la seconda prova del mondiale ad Aragon, in concomitanza con la MotoGP ad Austin. A farci pensar male, soprattutto, il fatto che la SBK è in chiaro, e per di più con Guido Meda e Max Biaggi in cabina di commento, mentre dall'altra parte c'è SKY, a pagamento e con un team non ancora perfettamente affiatato.

 

Il confronto, fra le due realtà, non potrebbe essere più spietato, anche se il campionato delle derivate di serie non può contare su personaggi dello stesso calibro di quello dei prototipi.
Ma diamo tempo al tempo.

 

Così inizia il BLOG di Paolo Scalera sulle recenti modifiche regolamentari dell'ultima ora che hanno caratterizzato quest'anno l'inizio sia del mondiale MotoGP che quello della Superbike. Leggete il seguito cliccando QUI e dite la vostra sulla strana deriva del motociclismo, sport che si sta sviluppando senza la presenza attiva di una Federazione.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti