Tu sei qui

News Prodotto, CIV: vince Goi, Poggiali sfiora il podio

Mugello: volata a 10 nella Supersport, la spunta Oppedisano. Pagliani trionfa in Moto3

Sapore di Motomondiale d'antan, nella seconda gara stagionale del CIV andata in scena in quel del Mugello. Nella Superbike, bella affermazione di Ivan Goi che si prende la rivincita su Baiocco, e gara da incorniciare per Poggiali, in rimonta e quarto, vicinissimo ai primi tre. Una giornata assolata, dopo la pioggia dei giorni passati, ha fatto da cornice a gare combattute dal primo all'ultimo giro, con la ciliegina sulla torta della Supersport che oggi ha messo in scena una volata a 10, che forse mai si era vista in una gara del Campionato tricolore. Goi dicevamo, ma anche Pagliani, Oppedisano, Foggia ed Arbolino. Questi i vincitori di giornata.

Andiamo con ordine:

Moto3: Pagliani di un soffio

Come Gara 1 di Sabato anche la seconda manche della Moto3 non risparmia spettacolo e colpi di scena. Al via è il solito gruppone di piloti a dettare la scena, ma nel giro di poche tornate restano in otto a battagliare per le posizioni di vertice. Anche questa volta, grande partenza per Dalla Porta su Peugeot, che scattato dalla 25esima casella, si mette in scia al trenino dei primi dopo soli 3 giri. Ma i sogni di gloria del giovane pilota si infrangono alle Arrabbiate, e per Dalla Porta l'epilogo è nella via di fuga. A guidare la truppa restano Sulis, Pagliani e Coletti, ma ben presto saranno gli ultimi due a giocarsi la volata. Sulis spreca una possibile vittoria esagerando alla Bucine. Per lui brutto (ma senza conseguenze) high-side e gara finita. Al tragurado se la giocheranno Pagliani e Coletti con il primo che ha la meglio per appena 0,007 millesimi di secondo, e si porta in testa al Campionato. Bezzecchi completa il podio

Si riscatta parzialmente Valtulini su Kymko che, dopo i problemi di ieri in partenza, riesce a chiudere in 6a posizione. Delude l'altro pilota Kymko, Fabio DiGiannantonio, mai protagonista nel week-end. Armando Pontone si aggiudica anche Gara 2 nel monomarca Honda NSF250

Di seguito la classifica riferita alle prime 10 posizioni:

1 PAGLIANI Manuel (ITA) Honda  22'29.758

2 COLETTI Michael (ITA) Honda +0.007

3 BEZZECCHI Marco (ITA) Honda +5.775

4 GROPPI Anthony (ITA) Honda +6.104

5 CASADEI Mattia (ITA) Honda +8.929

6 VALTULINI Stefano (ITA) Kymco Oral Cruciani +9.012

7 SPIRANELLI Fabio (ITA) Honda +8.148

8 CARAVELLA Andrea (ITA) Honda +17.657

9 GABELLINI Lorenzo (ITA) Honda +21.406

10 CASTELLI Alessio (ITA) FTR +27.099

Superbike: Centro di Goi, Poggiali sfiora il podio in rimonta

Dopo la bella affermazione di ieri sabato, gli occhi erano nuovamente puntati su Matteo Baiocco e la sua Ducati. Il pilota di Osimo, sentiva sapore di doppietta, quando, a metà gara, sembrava ripetersi in fotocopia l'andamento della gara di ieri. Stavolta però sia Ivan Goi, con la Ducati del team Barni, velocissimo nel warm-up, ma anche Alex Polita con la "nera" BMW hanno risposto picche ai tentativi di fuga di Matteo. Alla partenza "Baiox" tenta subito di mettere quanti più metri tra lui e gli inseguitori, ma Goi e Polita reggono allo strappo rimanendo incollati al codone della Panigale numero 15; a metà gara però, Matteo sembra in affanno (ricordiamo, è  reduce da un infortunio ed a corto di preparazione) e subito Goi e Polita ne approfittano avventandosi sul pilota Ducati per superarlo alla Luco-Poggiosecco ed al Correntaio. Tenta di sfuttare la situazione anche Poggiali al nono passaggio, quarto ed in rimonta dalla 19a casella in partenza, ma il tentativo va a vuoto.

A 3 giri dal termine Matteo pesca delle energie dalla riserva del suo serbatoio, e si rituffa all'attacco  scavalcando Polita. Ma il giro dopo "il Pirata" si riprende la posizione. Ad approfittare della scaramuccia è Goi che riesce a prendere qualche metro sui due, mentre Poggiali resta in quarta piazza, mancando del guizzo necessario ad impensierire i tre davanti. Sul traguardo si presenta primo Goi davanti a Polita e Baiocco, a ruota Poggiali che, con la quarta piazza si è reso protagonista di una gara più che positiva. Vallelunga a maggio ci dirà meglio se l'ex Campione del Mondo 125 e 250 è pronto per inserirsi nella lotta al titolo Nazionale.

Da segnalare la stoica gara di Vizziello, 8º al traguardo, nonostante un brutto infortunio alle costole, patito una settimana fa nei test ad Imola.

Di seguito la classifica riferita alle prime 10 posizioni:

1 GOI Ivan (ITA) Ducati 26'32.813

2 POLITA Alessandro (ITA) BMW+1.234

3 BAIOCCO Matteo (ITA) Ducati +1.795

4 POGGIALI Manuel (RSM) Ducati +2.581

5 SCHIAVONI Denny (ITA) BMW +16.796

6 CONFORTI Luca (ITA) BMW +17.474

7 DIONISI Ilario (ITA) Honda +21.487

8 VIZZIELLO Gianluca (ITA) BMW +21.868

9 CORRADI Alessio (ITA) BMW +25.363

10 VELINI Alessio (ITA) BMW +25.827

Supersport: Oppedisano si aggiudica la (maxi)volata

Spettacolare ed intensa. Con questi due aggettivi potremmo sintetizzare la Supersport andata in scena al Mugello. La seconda gara delle 600, è stata caratterizzata per tutta la sua durata da un serpentone di 10 piloti che si sono dati battaglia fin sotto la bandiera a scacchi. A spuntarla, dopo 14 giri, ricchi di sorpassi e controsorpassi, è stato la Kawasaki ZX-6RR di Luca Oppedisano, riuscendo a spuntarla per soli 0.002 millesimi su Federico Caricasulo (vincitore ieri) e un aggressivo Massimo Roccoli. Il pilota in sella alla MV F3, si è reso protagonista di una bella serie di sorpassi sul finire di gara che l'hanno portato a risalire la corrente dalla 9a piazza sin sul podio, agguantato in volata su Stefano Cruciani, rimasto giù dal podio per soli 0.010 millesimi di secondo. Nel computo totale, i piloti presentatisi sul rettilineo fuori dalla Bucine erano 10, racchiusi in poco più di un secondo, con i primi cinque distanziati da appena 0.164 decimi.

Di seguito la classifica riferita alle prime 10 posizioni:

1 OPPEDISANO Luca (ITA) Kawasaki 27'27.408

2 CARICASULO Federico (ITA) Honda +0.002

3 ROCCOLI Massimo (ITA) MV Agusta +0.052

4 CRUCIANI Stefano (ITA) Kawasaki +0.062

5 GIUGOVAZ Diego (ITA) Honda +0.164

6 MANTOVANI Andrea (ITA)Yamaha +0.468

7 MONTI Federico (ITA) Honda +0.528

8 LORENZETTI Tommaso (ITA)Yamaha +0.628

9 MORRENTINO Nicola J (ITA) Yamaha +0.681

10 CASSANI Mattia (ITA) Yamaha +1.029

PreMoto3: vittorie per Foggia e Arbolino

Anche la PreMoto3 si risolve in volata. Quasi a non voler essere da meno ripsetto ai "grandi", i ragazzi della categoria d'esordio, hanno regalato un arrivo in volata, anzi, due arrivi in volata. Si, perchè la PreMoto3 assegna la vittoria ai piloti in sella a moto 2T che a 4T, con classifica separata. Ad aver la meglio al traguardo della 4T sono Foggia e Ieraci con quest'ultimo (vincitore il Sabato) beffato sul filo di lana dal compagno di marca. I due hanno battagliato fin dai primissimi giri, presentandosi praticamente appaiati sulla linea d'arrivo ad ogni giro; alla fine il distacco tra loro è stato di appena 0.008 millesimi, con il terzo, Nepa, staccato di 14.777 secondi.

Nella 2T invece, la vittoria è andata ad Arbolino su Honda, a cui è mancato il guizzo per riuscire a beffare i primi due della 4T proprio negli ultimi metri. Dietro di lui Vietti Ramus, e Kevin Zannoni.

A seguire le classifiche della PreMoto3 2T e 4T:

Classifica 2T

1 ARBOLINO Tony (ITA) Honda 23'47.931

2 VIETTI RAMUS Celestino (ITA) RMU +0.527

3 ZANNONI Kevin (ITA) RMU  +0.545

4 TRIGLIA Alex (ITA) RMU +23.292

5 PASQUALOTTO Luca (ITA) Honda +24.449

Classifica 4T

1 FOGGIA Dennis (ITA) RMU 23'47.830

2 IERACI Bruno (ITA) RMU +0.008

3 NEPA Stefano (ITA) RMU +14.777

4 CRETARO Jacopo (ITA) MR+20.998

5 MARCON Tommaso (ITA) Joda +23.593

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti