Tu sei qui

SBK, Test, Suzuki: motore e ciclistica aggiornati

Forcellone e frizione nuovi a Jerez. Lowes torna in sella dopo 6 settimane di riabilitazione

Dopo un fine settimana dolceamaro a Phillip Island (vittoria di Eugene Laverty in Gara 1 ma ritiro in Gara 2 per rottura del motore, oltre all'infortunio al piede di Alex Lowes), il team Suzuki è pronto a tornare in pista nei test privati della Superbike a Jerez dal 31 marzo al 2 aprile.

I miglioramenti registrati in questo 2014 hanno dato nuove energie alla squadra, apparsa quantomai motivata. In Spagna, l'equipe capitanata da Paul Denning porterà in pista il nuovo forcellone preparato da FTR (in ritardo, avrebbe dovuto essere pronto per l'Australia), oltre diverse frizioni per migliorare le partenze ed una versione aggiornata del motore che dovrebbe aumentare coppia e potenza in alto.

"È passato più di un mese dalla prima gara e non sto più nella pelle dalla voglia di correre – ha detto Laverty Abbiamo molti componenti importanti da provare, e sto pregando perché il meteo sia asciutto. La squadra ha lavorato a pieno ritmo durante la pausa, e questi tre giorni sono una bella opportunità per migliorare ancora".

Oltre alle novità tecniche, l'esordiente Lowes avrà anche occasione di mettere alla prova le proprie condizioni fisiche. Caduto alla curva 11 di Phillip Island durante le libere, il britannico aveva riportato fratture alla tibia, alla caviglia e a tre ossa della parte anteriore del piede. Senza necessità di operarsi, Lowes ha approfittato della lunga pausa per completare la riabilitazione.

"Spero di sfruttare da subito quanto di positivo avevamo ottenuto prima della caduta in Australia – ha dichiarato LowesMi sono allenato duramente per mantenere la forza muscolare e velocizzare il recupero del piede sinistro. La priorità sarà assicurarsi del mio stato di forma, dopodiché spero di poter completare il programma di prove, valutando tutti gli aggiornamenti".



Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti