Tu sei qui

MotoGP, Dovizioso: abbiamo dimezzato il gap

Crutchlow: "un problema elettrico ha condizionato la gara". Iannone: "senza caduta vicino al podio"

Ducati, dopo la girandola regolamentare, era attesa alla prova del Qatar dopo i passi avanti fatti duarante l’inverno. Il bilancio è tutto sommato positivo perché, se il 5° posto di Dovizioso e il 6° di Crutchlow sono anche figli delle tante cadute, la cosa più importante è che il distacco finale del forlivese dal primo è di soli 12 secondi.

Dobbiamo guardare i lati positivi di questo risultato, perché nell’ottica del campionato un quinto posto è sempre importante. Ma un altro obiettivo fondamentale per noi era ridurre il gap dal vincitore e siamo riusciti a dimezzarlo rispetto all’anno scorso”, sottolinea Andrea Dovizioso. Purtroppo la Desmodedici sulla distanza soffre ancora dei vecchi limiti. “Abbiamo ancora dei problemi di sottosterzo che condizionano le nostre prestazioni in gara – aggiunge - ma sono soddisfatto dei progressi che abbiamo ottenuto finora, anche se dovremo ancora lavorare sodo per migliorare la nostra moto”.

Cal Crutchlow ha invece dovuto fare i conti con un problema tecnico che lo ha rallentato nel finale. “E’ stata una gara agrodolce per me. Il sesto posto non è poi così male come risultato, dovevo ripagare i ragazzi del team perché hanno lavorato duramente dopo il warm-up del mattino, quando purtroppo sono incappato in una scivolata – le sue parole - In gara, dal quinto giro in poi ho avuto un problema elettrico: il transponder non funzionava bene, il cruscotto si è spento e la moto ha iniziato ad avere uno strano comportamento. Sono soddisfatto di essere stato comunque competitivo fino a metà gara, girando insieme a Dovi ed Aleix Espargaro, ma ho faticato a terminare la gara perché il problema è peggiorato verso la fine. Comunque è stato importante per me concludere la prima gara con la Ducati in una posizione abbastanza buono”.

Andrea IannoneE’ andata peggio ad Andrea Iannone, che ha mostrato di avere un ritmo molto interessante ma ha gettato tutto all’aria con una caduta. “Sono dispiaciuto per stasera, sono subito scivolato al secondo giro dopo una buona partenza – dice - Si è chiuso l’anteriore mentre entravo in curva ma non stavo spingendo. Quando sono ripartito ho ripreso un buon ritmo non che avrebbe potuto portarmi non tanto lontano dal podio, credo che potevamo fare un buon risultato qui. Ringrazio il Team e la Ducati per il supporto.”

Promuove il fine settimana anche Luigi Dall’Igna, al suo primo weekend nel box. “E’ positivo aver confermato in gara i miglioramenti che avevamo già dimostrato durante i test – l’analisi - Il distacco rispetto ai primi è decisamente diminuito rispetto allo scorso anno, ma abbiamo ancora tanto lavoro da fare per recuperare terreno e quindi bisognerà continuare ad impegnarsi e lavorare sodo”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti