Tu sei qui

MotoGP, Regole: altra postilla per la Factory2

Nel calcolo delle limitazioni i risultati  ottenuti nel 2014 e 2015 saranno cumulativi

Era ormai qualche giorno che la GP Commission non metteva mano al regolamento e non si sono fatti mancare l’opportunità in Qatar. La norma in questione è quella delle possibili limitazioni alle Factory al debutto o che non hanno vinto gare nell’anno precedente, la Ducati per intenderci. Ora la riduzione da 24 a 22 litri di benzina avverrà sempre nel caso di tre terzi posti, due secondi o una vittoria ma i risultati saranno cumulativi, cioè verranno sommati nell’arco delle stagioni 2014 e 2015.

Facciamo un esempio: la Ducati ottiene due terzi posti quest’anno e uno nel 2015, ecco che scattano le limitazioni. Stesso calcolo si fa anche per le tre vittorie che tolgono la possibilità di utilizzare la gomma extra morbida. Inoltre se la Casa bolognese venisse limitata già quest’anno, partirebbe per la prossima stagione con le stesse limitazioni.

Come sempre Dorna è riuscita a complicare ancora di più un regolamento che mette alla prova i neuroni di tutti gli appassionati, a cui a breve verrà richiesta una laurea in matematica per riuscire a seguire le gare. L’unica speranza è che da qui a Valencia non ci siano ulteriori novità, anche se a metterci la mano sul fuoco si rischia di ritrovarsi un tizzone.

Altra decisione, questa volta più tecnica e rivolata a incrementare la sicurezza dei piloti, è quella di permettere l’utilizzo dei dischi freno di 340 mm di diametro anche a Barcellona e Sepang, oltre che a Motegi come già successo l’anno scorso.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti