Tu sei qui

MotoGP pronta ad andare in Kazakistan

Eurasian Bank sponsor Yamaha ed è incostruzione un circuito vicino alla capitale

Per adesso c’è uno sponsor ma presto ci sarà un circuito. Il Kazakistan ha deciso di entrare in MotoGP e l’ha fatto attraverso l’Eurasian Bank, colosso da più di tremila uffici nell’area euroasiatica, di proprietà della famiglia Ibrahimov. Il loro marchio è approdato alla Yamaha di Lorenzo, ma il prossimo passo è molto più ambizioso.

Gli Ibrahimov hanno infatti posato la prima pietra di un circuito che sorgerà ad Almaty, località a una ventina di chilometri dalla capitale Astana. La pista dovrebbe misurare 5,4 chilometri e nella sua realizzazione è stato coinvolto anche l’ex pilota di Formula 1 Alexandre Wurz.  Il lavori dovrebbero terminare fra due anni e il tracciato dovrebbe ospitare inizialmente gare di Superbike e DTM per poi passare alla MotoGP, per cui sono già stati presi contatti con Dorna.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti