Tu sei qui

SBK, Lowes: fratture a caviglia, tibia e piede

Non necessita di operazioni e sarà regolarmente in sella alla sua Suzuki ad Aragon

L’inizio di campionato in Australia per Alex Lowes ha avuto luci e ombre. Velocissimo nei test, in gara ha pagato la caduta rimediata alla curva 11 nelle libere in cui la sua caviglia sinistra ha avuto la peggio. In un primo tempo i medici del circuito avevano diagnosticato una sospetta distorsione, ma ulteriori esami da parte di specialisti hanno evidenziato una situazione più grave.

Dopo le due gare di Phillip Island, l’inglese ha perciò deciso di non tornare subito in Europa ma è andato ad Adelaide per sottoporsi ad altri controlli e iniziare le cure. La risonanza magnetica ha mostrato fratture alla tibia, alla caviglia e a tre ossa della parte anteriore del piede. Fortunatamente non c’è la necessita di operarsi e con i dovuti trattamenti il recupero sarà totale.

Alex continuerà la riabilitazione in Australia per tutta la settimana prima di ritornare in Inghilterra. Le sei settimane di tempo prima del prossimo round di Aragon saranno sufficienti per consentirgli di tornare in sella alla sua Suzuki.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti