Tu sei qui

MotoGP, Honda, Yamaha e Ducati a Phillip Island

Tre giorni di test per deliberare gli pneumatici Bridgestone per il GP d'Australia

I test sono come gli esami, non finiscono mai, ed ecco che subito dopo Sepang2 la MotoGP si sposta a Phillip Island dove le case ufficiali saranno presenti dal 3 al 5 marzo.

In pista Honda, Yamaha e Ducati perché ad essere presenti per provare gli pneumatici dopo la brutta figura rimediata dalla Bridgestone nel Gran Premio di Australia sono state chiamate le case. Indipendentemente, dunque, dalla decisione di gareggiare in configurazione 'Factory' od 'Open'. Piuttosto bisognerà vedere, ora dopo la decisione di Borgo Panigale se la GP14 proverà con gli pneumatici più soffici propri delle Open.

Le Bridgestone in crisi in AustraliaQuest'anno infatti la Bridgestone produrrà tre tipi di gomma, chiamiamole soft, medium ed hard. Le Open disporranno delle soft e delle medium, le Factory delle medium e delle Hard.

In pista anche, chiamati dalla Dunlop per la Moto2, Mika Kallio, Tito Rabat, Nicolas Terol e Jordi Torres.

La sequenza del pit-stop di Marquez che gli costò la gara

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti