Tu sei qui

MotoGP, La scelta Ducati: e Open sia!

E' la prima vittoria di Gigi Dall'Igna. Si spacca il fronte delle Case e la Dorna ora ride

La Ducati, nonostante le smentite della prima ora, come avevamo anticipato, e come aveva confermato lo stesso Dovizioso, ha annunciato oggi di avere iscritto i propri piloti al Campionato Mondiale MotoGP 2014 scegliendo l’opzione Open.

Sarebbe stato più scenografico farlo nel corso della presentazione alla stampa, nella sede della Audi di Ingolstadt, il 10 marzo prossimo, ma evidentemente la nuova gestione tedesca preferisce la praticità.

Ed è poprio in omaggio a questa che a Borgo Panigale è stata fatta questa scelta importante fortemente voluta fin dall'inizio dall'ingegner Gigi Dall'Igna, uno che quando era all'Aprilia ha dimostrato di saper interpretare i regolamenti, come dimostra la competitività della RSV-4 nel mondiale Superbike.

Il nuovo regolamento tecnico introdotto quest’anno in MotoGP offre a ciascun costruttore la possibilità di scegliere tra due opzioni tecniche: Factory e Open.

Tutte le moto iscritte al campionato, sia in configurazione “Factory” che in configurazione “Open” dovranno montare la stessa centralina Magneti Marelli. La configurazione “Open” impone però anche l’obbligo di utilizzare il software fornito da DORNA/Marelli, ma il regolamento consente maggiore libertà in termini di sviluppo del motore.

Dopo aver attentamente valutato le due opzioni, Ducati ha optato per la “Open”, ritenendola la più idonea alle necessità attuali del costruttore di Borgo Panigale, in quanto consente la possibilità di proseguire con lo sviluppo moto e motore nell’intero arco della stagione.

I recenti test svolti a Sepang dai piloti ufficiali del Ducati Team, Cal Crutchlow e Andrea Dovizioso, hanno dato un riscontro positivo agli ingegneri e ai tecnici della squadra italiana e pertanto oggi entrambi i piloti sono stati iscritti al campionato 2014 con le loro Desmosedici GP14 scegliendo l’opzione Open.

Il terzo pilota ufficiale Ducati, Andrea Iannone, correrà per il Pramac Racing Team con la stessa GP14 Open che utilizzeranno i piloti del Ducati Team.

"Abbiamo analizzato attentamente il nuovo regolamento tecnico, arrivando alla conclusione che la configurazione Open è, in questo momento, la più interessante per Ducati - ha commentato Luigi Dall'Igna, Direttore Generale Ducati Corse - Quest’anno dobbiamo continuare a sviluppare le moto per migliorare la nostra competitività, e l’opzione Factory ci sembrava troppo restrittiva per le nostre esigenze. Siamo fiduciosi che il pacchetto elettronico fornito da Magneti Marelli e DORNA sia di ottima qualità e che quindi ci permetterà una corretta gestione di tutte le funzioni principali della moto e del motore”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti