Tu sei qui

SBK, WSS, Cluzel: vittoria storica su MV

Mancava in un mondiale dal 1976 con Agostini. Sul podio Coghlan e De Rosa

Julez Cluzel ha approfittato al meglio delle cadute dopo la ripartenza (bandiere rosse per olio in rettilineo) di Kenan Sofuoglu e Michael Vd Mark per aggiudicarsi la prima gara dell'anno della Supersport e riportare MV Agusta alla vittoria (che mancava, a livello mondiale, dal 1976 con Giacomo Agostini al Nürburgring). Sul podio anche Kev Coghlan e Raffaele De Rosa. Quinto Roberto Tamburini, ottavo Riccardo Russo davanti a Fabio Menghi e Christian Gamarino e Roberto Rolfo. A punti anche Marco Bussolotti, quattordicesimo.

LA CRONACA – Sofuoglu, che parte dalla pole, difende la prima posizione senza intoppi e mantiene la testa della corsa davanti a Vd Mark e Tamburini. Anche De Rosa (sesto), Gamarino (dodicesimo), e Russo (quindicesimo) restano nella zona punti provvisoria. A terra Leonov con la MV Agusta.

L'olandese di Honda attacca subito il turco vice-campione, ma alle loro spalle Jacobsen e Coghlan non mollano la presa. Sofuoglu non ci sta e si riprende in fretta la leadership. Insieme a lui, Vd Mark e Coghlan formano un trio in fuga e sono gli unici a girare sotto 1'34. Scivola in quinta posizione Tamburini, autore di un "lungo" alla curva 10. Rompe Kennedy, che perde olio in rettilineo costringendo i commissari ad esporre le bandiere rosse. Per arrivare ai due terzi di gara completati (come da regolamento), la nuova gara ridotta a cinque giri.

Sofuoglu fa nuovamente la lepre, con De Rosa alle sue spalle dopo un sorpasso spettacolare alla Siberia ai danni di Marino. Quarto Vd Mark, poi Cluzel, Coghlan, e Tamburini. Dopo un giro, il colpo di scena: Vd Mark perde il posteriore alla due, mentre Sofuoglu scivola pochi metri dopo.

Marino detta il ritmo in 1'34.4, con Cluzel e De Rosa alle calcagna e Coghlan e Tamburini che cercano di mantenere il contatto, dopo una caduta di Wilairot alla Siberia. Gli ultimi due giri sono da cardiopalma. Cluzel passa al secondo posto con una staccata al limite all'Honda airpin, e guadagna la leadership nel tornantino in uscita dalla Lukey Heights. La prima vittoria dell'anno è sua. Sul podio lo accompagnano Coghlan e De Rosa (che mancava sul rostro dal 2009, a Valencia).

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti