Tu sei qui

News Prodotto, Lotus Motorcycles svela la C-01

Carbonio in quantità, una linea particolare e motore della KTM RC8R

Lotus Motorcycles svela la C-01

Per parlare di questa motocicletta, dobbiamo tornare indietro nel tempo, a circa un anno fa quando la Lotus, storico marchio nato dalla mente di Colin Chapman, aveva varato una propria divisione chiamata Lotus Motorcycles, con la ferrea intenzione di creare una propria moto.

Non si trattava di una pura operazione 'pubblicitaria', tanto che fu creata una comunione d'intenti con il costruttore tedesco Kodewa GmbH - che ha realizzato la Lotus T128 LMP impegnata nel campionato mondiale Endurance - il gruppo Holzeer - engineering tedesca coproprietaria della Kalex - ed il designer Daniel Simon. L'obiettivo quindi, era quello di realizzare una vera e propria due ruote potente e futuristica. Oggi, 365 giorni dopo, la casa inglese ha svelato la propria C-01, un progetto che mescola elementi custom, superbike, dal look futuristico ma al contempo retrò.

Già, perchè questa Lotus C-01 si mostra con delle proporzioni verosimili a quelle di una custom: è una moto lunga, bassa, con un avancorsa decisamente pronunciato, cosi come il passo lungo. Di contro, il suo lato sportivo emerge con il propulsore, le sospensioni, i freni e le ruote, figlie di una superbike. Le linee tondeggianti, affusolate, quasi uniche, ricordano le moto di diversi anni fa, più vicine alle moto che provano a vincere il record di velocità sulle rive del lago salato di Bonneville, che ad un prodotto progettato per cordoli e traiettorie.

In realtà, per i realizzatori di questo controverso gioiello, si tratta di una vera e propria sportiva. La conferma arriva dall'amministratore delegato del gruppo Holzer: "Sono stato uno dei primi a provarla e devo dire che sono rimasto molto colpito. Siamo riusciti a trovare quel delicato equilibrio tra potenza pura e maneggevolezza. Il nostro team ha creato qualcosa di molto speciale, sembra incredibile, sembra fantastica ma, soprattutto, è sensazionale da guidare."

C'è da sottolineare che questa Lotus C-01 farà la gioia dei collezionisti: sarà infatti prodotta in soli 100 esemplari, con varie possibilità di personalizzazione.

Tecnicamente, possiamo affermare che questa moto monta il propulsore bicilindrico della KTM RC8R, come non esplicato ma confermato dalla scheda tecnica. Non c'è menzione del marchio austriaco, ma la descrizione di un V2 da 75 gradi con cilindrata 1.195 cc con carter a secco e misure di alesaggio e corsa pari a 105,0 x 69,0 mm. Chi si attendeva quindi una 'collaborazione' con BMW, sfruttando il quattro cilindri della S1000RR, ne rimarrà deluso.

Cicilisticamente la Lotus C-01 presenta un telaio che unisce acciaio di caratura aeronautica, titanio e fibra di carbonio. La struttura, e qui sta la novità, risulta completamente avvolta, inglobata da questa particolare carena in carbonio. Come accennato precedentemente, a conferma delle misure da 'chopper' o simile, l'interasse è di 1.645 mm, con un canotto di sterzo inclinato di 36 gradi. Anche la misura della sella risulta significativa, con i suoi 71 cm da terra. Tanto per intenderci, la Ducati Diavel è più 'alta' di 6 cm. Le gomme sono da 19 pollici 120/70 all'anteriore e da 17 pollici 190/55 al posteriore.

Questo quanto trapelato e mostrato. Le immagini parlano chiaro: si tratta di un prodotto controverso, particolare e unico. Siamo ora curiosi di poterla vedere in azione per saperne di più. Voi cosa ne pensate? Vi piace o non vi convince questa Lotus C-01? Dite la vostra sulla nostra pagina Facebook!


GALLERY LOTUS C-01

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti