Tu sei qui

News Prodotto, Jerez nei guai con il fisco spagnolo

Ingressi 'in nero' al GP di Spagna, coinvolto nell'indagine anche Ezpeleta

Dopo sei mesi di indagini da parte della Fiscalía di Cadice, dell’Agenzia Tributaria e della Polizia la GCJ, azienda privata che gestisce il circuito di Jerez, è stata accusata di frode fiscale. Secondo quanto riporta Diario de Jerez, tutto è nato da una denuncia presentata da un ex dipendete della società che ha rivelato come gli amministratori della pista avessero una "contabilità parallela", un mezzo per non dichiarare parte del reddito derivante dalla vendita di biglietti per diversi eventi, tra cui il Gran Premio motocilistico di Spagna.

La GCJ (Gestión Circuito de Jerez) è stata incaricata di gestire il circuito dal 1996 al 2011, anno in un cui è subentrata Cirjesa (partecipata al 60% dall’Ayuntamiento de Jerez a al 40 dalla Junta de Andalucía) per salvarlo dalla crisi economica. L’indagine potrebbe riguardare anche Carmelo Ezpeleta, CEO di Dorna ma anche coinvolto nella GCJ.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti