Tu sei qui

SBK, Test WSS: Sofuoglu sale in cattedra

Il turco su Kawasaki unico sotto 1'34. Quinto tempo per Tamburini

Accanto alla Superbike, la Supersport è tornata in pista per una seconda ed  ultima giornata di prove a Phillip Island. Come ieri, il protagonista indiscusso è stato il vice-campione Kenan Sofuoglu. Il turco, unico pilota capace di scendere sotto al muro di 1'34 al mattino, ha fermato il cronometro sul tempo di 1'33.506, una manciata di millesimi meglio di quanto fatto ieri.

Il pilota sulla Kawasaki del team Mahi ha inflitto distacchi pesanti agli inseguitori, molti dei quali non sono stati in grado di migliorare i propri riferimenti rispetto a ieri. Ancora una volta, Michael Vd Mark si è dovuto accontentare del secondo posto nella classifica dei tempi, staccato di + 0.515. Alle sue spalle, ha scalato quattro posizioni Kev Coghlan su Yamaha (+ 0.681), che ha strappato il podio virtuale a Vladimir Leonov (+ 0.789) che, in sella alla MV Agusta, chiude un poker di piloti al vertice su quattro moto diverse.

In quinta posizione, Roberto Tamburini (+ 0.795) guida la pattuglia italiana sulla Kawasaki del team Puccetti, mentre Lorenzo Zanetti e Fabio Menghi hanno fatto registrare rispettivamente il settimo e nono tempo. Al dodicesimo posto, Raffaele De Rosa guida un folto gruppetto di piloti italiani davanti a Riccardo Russo, Christian Gamarino, e Marco Bussolotti. Ancora in difficoltà Roberto Rolfo (19º, + 2.277), rallentato da problemi tecnici nella prima giornata ma almeno in grado di completare 19 giri fin qui.

Caduti Calero Perez e Gamarino, entrambi alla curva 9. Sessione interrotta in anticipo per olio in pista alla curva 1.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti