Tu sei qui

Moto3, Test: Antonelli e Fenati all'attacco

Il romagnolo è secondo alle spalle di Miller, Fenati 4º. Luthi lepre in Moto2

Con temperature in aumento rispetto a ieri e cielo che tiene nonostante qualche nuvola passeggera, i test di Moto2 e Moto3 proseguono a pieno regime a Valencia. Niccolò Antonelli e Romano Fenati continuano la propria corsa ai piani alti della Moto3, mentre i loro connazionali sono più attardati in Moto2, dove Luthi è il più veloce.

Moto2 – Il miglioramento delle condizioni della pista è evidente anche dai primi responsi cronometrici della mattinata. Grande equilibrio al vertice, con 13 piloti in un secondo e Thomas Luthi nei panni della lepre con un miglior tempo di 1'35.558. Lo svizzero ha preceduto di misura Mika Kallio (+ 0.132), Tito Rabat (+ 0.250) e Maverick Viñales (+ 0.252), già a suo agio con la cilindrata intermedia.

Seguono Takaaki Nakagami, Nico Terol (non al 100% a causa di un infortunio che ha richiesto l'applicazione di punti di sutura al braccio destro), e Luis Salom. La classifica provvisoria non sorride, per ora, agli italiani. Alex De Angelis è 17º con un tempo di 1'36.977, due decimi più veloce rispetto a ieri ma staccato di + 1.419. Lorenzo Baldassarri (+ 2.261) è 26º, subito davanti a Franco Morbidelli.

Moto3 – Dopo aver chiuso al secondo posto la giornata di ieri, Jack Miller è partito forte. L'australiano del team KTM Ajo è stato il primo ad abbattere il muro dell'1'40, chiudendo con un 1'39.462 che supera il giro veloce in gara di 1'39.744 siglato lo scorso anno da Luis Salom.

Miller è l'unico a precedere Niccolò Antonelli, in grande spolvero con un 1'39.616 che lo relega temporaneamente a + 0.154 di distacco. Continuano anche i progressi di Romano Fenati, che limando un decimo alla volta si era confermato in terza piazza salvo poi essere beffato negli ultimi minuti da Danny Kent. Per l'ascolano, un best lap di 1'39.885, quarto ed ultimo a girare in 1'39.

Alle sue spalle ci sono Isaac Viñales, Miguel Oliveira ed Alex Rins, che sta risalendo lentamente la china dopo un esordio difficile sulla nuova Honda (+ 0.769). Ottavo posto per il rookie Enea Bastianini, che è riuscito a contenere il distacco entro il secondo (+ 0.945) realizzando il proprio miglior riferimento al 23º di 24 giri percorsi prima della pausa. Manca di un soffio la Top 10 Francesco Bagnaia, undicesimo (+ 1.154), mentre rimangono più attardati Matteo Ferrari (19º, + 1.859), Andrea Locatelli (29º, + 3.751) ed Alessandro Tonucci (30º, + 3.954).

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti