Tu sei qui

MotoGP, Hayden: devo togliermi Ducati dalla testa

"Alla Honda Open manca potenza, ma richiede anche una frenata diversa"

Per Nicky Hayden, il ritorno in Honda è stato fin qui più difficile del previsto. Il 32enne di Owensboro, Kentucky, ha chiuso le prime prove in Malesia con il 13º tempo, staccato di + 1.981 da Marc Marquez e circa un secondo e mezzo dalla Open (che ha scatenato qualche polemica) di Aleix Espargaró. Secondo l'americano, tale prestazione è stata influenzata sia da fattori tecnici che semplicemente mentali.

"Ci manca sicuramente un po' di velocità di punta, ma ho bisogno di anche io di riflettere con calma sui dati raccolti e capire cosa devo fare per essere di nuovo competitivo su una Honda – ha ammesso "Kentucky Kid" – Devo liberarmi degli automatismi che mi porto dietro dalla lunga esperienza in Ducati, soprattutto in fase di frenata".

Qual è il bilancio finale dei primi test?

"Beh, è sempre bello tornare in pista dopo la pausa forzata invernale. Non siamo stati veloci come avrei voluto ma, a guardare il lato positivo, la moto è molto facile da guidare. Abbiamo anche fatto grandi passi avanti con l'elettronica, soprattutto in ingresso di curva, ma dobbiamo trovare potenza in più per essere competitivi con i primi della classe".

Il programma dei prossimi test in Malesia?

"Sarà importante tornare sulla stessa pista, perché avremo un assetto di partenza. Quindi cominceremo immediatamente a valutare i componenti più importanti e lavorare sui grossi punti di intervento…avancorsa, offset della forcella, taratura delle sospensioni, etc. Dobbiamo capire come risponde la moto ad ogni cambiamento, in modo da facilitare la risoluzione dei problemi in un week-end di gara".

Chi ammiri di più nelle moto e perché?

"Sono cresciuto con molti idoli da cui volevo imparare, soprattutto nella AMA. Quando ero piccolo, il mio preferito era Bubba Shobert, un texano che correva in AMA con Honda sia nel dirt-track che nella Superbike, e vinse in entrambe le categorie. Ma ammiravo anche Will Davis, che vinse 31 gare nella AMA Gran National, e Doug Chandler".

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti