Tu sei qui

Moto3, Valencia: Fenati risale, Antonelli primo

I TEMPI ALLE 15: dominio KTM nella classe cadetta. Kallio primo per un millesimo

Nonostante il freddo, proseguono a pieno regime le prove di Moto2 e Moto3 a Valencia. Prima di un ultimo turno collettivo, classe cadetta e intermedia si sono alternate in pista intorno al primo pomeriggio. Niccolò Antonelli continua a farla da padrone in Moto3, mentre la lotta è sul filo dei millesimi in Moto2.

Moto2 – Continua la lotta serrata al vertice. Il più rapido per la maggior parte del turno è stato Thomas Luthi, beffato sul finale prima da Jordi Torres e poi da Mika Kallio, primo per un millesimo con un 1'36.206. Alle loro spalle il trio di spagnoli composto da Nico Terol (il più veloce al mattino), Tito Rabat e Julian Simon, al quale si è accodato l'esordiente britannico Sam Lowes, in veste di solo rappresentante di SpeedUp dopo l'abbandono di Alessandro Nocco per problemi di sponsor.

Reggono, sostanzialmente, il passo anche i debuttanti Luis Salom e Maverick Viñales, rispettivamente ottavo (+ 0.847) e undicesimo (+ 1.120) tra piloti esperti quali Johann Zarco (nono) e Takaaki Nakagami (dodicesimo). Il più veloce tra gli azzurri continua ad essere Alex De Angelis, decimo (+ 0.990) mentre i giovani Franco Morbidelli e Lorenzo Baldassarri hanno siglato rispettivamente il 22º e 26º tempo, senza peraltro riuscire a migliorarsi rispetto al primo turno.

Moto3 – Il pilota di Cattolica ha limato un altro decimo rispetto al mattino, facendo registrare un 1'40 netto che lo lascia saldamente al comando della classifica dei tempi. Che la KTM sia ancora la moto da battere sembra confermarlo il monopolio della Top 5 da parte di piloti su moto austriaca (non fa eccezione l'Husqvarna di Danny Kent, che si distingue solo per le carene diverse).

Al secondo posto c'è il pilota ufficiale Jack Miller (+ 0.598), seguito a ruota da Isaac Viñales (+ 0.675). Leggermente più staccato, ma comunque più veloce di otto decimi rispetto alle prime ore, Romano Fenati (+ 0.985) è quarto davanti al già citato Kent ed il connazionale Enea Bastianini, rookie del team Gresini proveniente dalla Rookies Cup, balzato da dodicesimo a sesto (+ 1.202) limando poco più di un secondo.

La prima Honda in classifica è quella di Efren Vazquez, solo di pochi centesimo più rapido che nel primo turno, scivolato in settima posizione (+ 1.345). Seguono Eric Granado e Miguel Oliveira, primo su Mahindra, mentre chiude la Top 10 Francesco Bagnaia (+ 1.785).

Che la Moto3 di Honda sia ancora un po' acerba, lo testimonia l'undicesimo tempo di Alex Rins (+ 1.815), tra i grandi protagonisti dello scorso anno e favorito d'obbligo alla vigilia visto l'esodo di Viñales e Salom in Moto2. Quattordicesimo tempo per il suo compagno di squadra Alex Marquez, con ritardo pesante (+ 1.815). Primi giri per la coppia del Team Italia, che non aveva fatto tappa ad Almeria, con Matteo Ferrari ed Andrea Locatelli rispettivamente in 23ª e 28ª posizione. Entrambi, peraltro, sono scivolati senza conseguenze alla curva 4 a causa delle gomme fredde. Le moto non hanno subito danni gravi, e torneranno in pista a breve.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti