Tu sei qui

Moto2, Valencia: SpeedUp lascia a piedi Nocco

Alla base sembrano esserci problemi di sponsor. Passaggio in WSS complicato

Alla vigilia dei test della Moto2 a Valencia, pare che Alessandro Nocco non prenderà parte al mondiale Moto2 insieme al team di Luca Boscoscuro.

Nato il 20 maggio 1997, il giovanissimo talento azzurro si era messo in luce tra le derivate di serie con il Team Italia nella Stock600, dove lo scorso anno ha conquistato il titolo di vice-campione, piegato solo dal compagno di squadra Franco Morbidelli. Le ragioni del divorzio sarebbero di natura economica. Con la perdita di uno degli sponsor principali, l'equipe italiana sarebbe stata costretta suo malgrado a scaricarlo, tenendo a roster solo il campione della WSS, Sam Lowes.

Per Nocco, da anni nell'orbita della FMI, ci sarebbe teoricamente la possibilità di tornare nel campionato Superbike, a fianco di Roberto Tamburini in WSS con il team Puccetti. A complicare l'operazione sono però i tempi stretti. La squadra ha già spedito i materiali in Australia, e un'eventuale seconda moto difficilmente arriverebbe in tempo per la gara. Non solo, i contributi di partecipazione garantiti da Dorna ai piloti (si parla di circa 30mila euro per la WSS) non sarebbero disponibili nel caso il pilota si presentasse a campionato in corso. Tale somma, in altre parole, andrebbe aggiunta alla già gravosa necessità di trovare un budget aggiuntivo.

Nocco ha mostrato talento e spettacolarità, vincendo tre gare nel 2013. Sarà sufficiente a garantirgli una sistemazione? Da italiani, non possiamo che augurarci di sì…

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti