Tu sei qui

Moto3, Antonelli: miglioramento col 'botto'

Test Almeria: passi avanti anche per Bastianini, Fenati e Bagnaia e in Moto2 Baldassarri

I team di Moto3 e Moto2 stanno partendo da Almeria, circuito che per tre giorni ha ospitato i primi test della stagione. Martedì saranno di nuovo in pista, ma questa volta toccherà a Valencia. Chi può guardare al futuro col sorriso è Niccolò Antonelli (50 giri oggi), che oggi è riuscito a limare il tempo realizzato ieri fermando il cronometro su 1’39”5 nonostante un’incidente lo abbia visto protagonista.

Abbiamo chiuso questi test con un’altra giornata molto produttiva, anche se un’uscita di pista ha rallentato un po’ il nostro programma – ha spiegato il romagnolo - Purtroppo ho fatto un ‘lungo’ in un punto dove c’è poco spazio di fuga e sono finito contro le barriere. Fortunatamente non mi sono fatto nulla, ma questo episodio ci ha fatto perdere un po’ di tempo. Nel finale ho anche provato un ammortizzatore posteriore che ha migliorato ulteriormente le mie sensazioni sulla moto e ho anche ritoccato leggermente il mio miglior tempo di ieri, quindi sono soddisfatto e carico in vista dei prossimi test a Valencia”.

Enea BastianiniÈ proseguito anche l’apprendistato dell’esordiente Enea Bastianini, che aveva avuto un primo assaggio della KTM lo scorso novembre sullo stesso Circuito.  Il suo tempo migliore è stato di 1'41"0 al termine di 36 giri. “Questi tre giorni di prove sono stati utilissimi: ho imparato tante cose, sia dal punto di vista della guida che della messa a punto della moto – ha commentato - Oggi, in particolare, ho lavorato un po’ sulle traiettorie, cercando di seguire altri piloti impegnati in pista. Purtroppo anche oggi il forte vento mi ha dato qualche fastidio, ma in generale sono molto contento: arriverò a Valencia con un po’ più di esperienza sulle spalle e proverò a migliorare ancora”.

In pista c’era anche lo Sky Racing team con Fenati e Bagnaia che hanno lavorato principalmente su ciclistica, bilanciamento, frenata e uscita di curva (i tempi: 1’40’’180 per Romano e 1’40”1 per Francesco). Maggior feeling sulla KTM soprattutto per Pecco: “sono soddisfatto perché ho raggiunto un buon grado di confidenza con la moto. Abbiamo cambiato la posizione in sella e questa mossa mi ha aiutato molto, infatti sono riuscito a fare degli ottimi tempi. Adesso non vedo l’ora che arrivino i test di Valencia”. Soddisfatto anche Romano che ha spiegato: “abbiamo provato molti assetti diversi, oggi la pista era molto scivolosa, ma siamo contenti del lavoro che abbiamo fatto”.

Lorenzo BaldassarriInsieme alle piccole 250, in pista erano presenti anche le Moto2 e buone notizie sono arrivate da Lorenzo Baldassarri, all’esordio nella classe intermedia. Il pilota del team Gresini è riuscito a togliere quasi un secondo dal tempo di ieri ottenendo un 1'37"6 su un totale di 40 giri effettuati. “Oggi ho fatto un bel passo avanti – ha affermato - Ieri avevo già girato con un buon passo e, siccome mi sentivo di poterlo tenere agevolmente, in questo ultimo giorno ho provato a spingere un po’ di più ed è uscito un ottimo tempo. Con la Moto2 mi trovo bene, riesco a lavorare di più sul mio stile di guida rispetto a quanto accadeva sulla Moto3, dove ero un po’ sacrificato per via della mia altezza, e sto imparando tanto anche osservando gli altri piloti. Il bilancio di questi test è senza dubbio positivo e a questo punto guardo con fiducia al prossimo appuntamento a Valencia, dove avrò ancora più riferimenti per migliorare perché ci saranno ancora più piloti impegnati in pista”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti