Tu sei qui

MotoGP, Test Sepang: Marquez risponde a Rossi

UPDATED. I TEMPI ALLE 16. Lorenzo sale al secondo posto davanti a Valentino

A Sepang si è tornati a parlare spagnolo. Se il mattatore delle prime ore era stato Valentino Rossi, poco dopo le 13 Marc Marquez ha risposto all’italiano. Il campione del mondo al momento dello stop per la pausa pranzo è l’unico a essere sceso sotto i 2’01”, facendo segnare il miglior tempo in 2’00”767, quasi sette decimi più rapido del suo record qui. Il Dottore con il suo crono ha mantenuto la seconda posizione, staccato di 0”354. Il terzo posto è appannaggio di un’altra Honda, quella satellite di Stefan Bradl che è a 0”553 da Marquez. Il tedesco è anche finito a terra in seguito a una collisione con un pilota del team PBM.

Anche il secondo protagonista della mattinata arriva dalla penisola iberica. Aleix Espargaró sulla Yamaha Open del team Forward ha infatti piazzato la zampata che lo mette ora al quarto posto. Aleix è a meno di tre decimi da Rossi, sei e mezzo da Marquez e addirittura più veloce delle moto ufficiali di Pedrosa e Lorenzo. Dani è a 0”747 dal compagno di squadra, mentre Jorge a 8 decimi netti.

Un passo avanti anche per Bradley Smith che si è portato al 7° posto scavalcando il compagno di squadra. Posizione invariata per Iannone, 9°, mentre Dovizioso è stato preceduto da Bautista. I piloti Ducati vedono però il loro ritardo alzarsi fino ai due secondi e la D16 Open di Hernandez è appena un decimo da quella di Crutchlow, protagonista di una caduta senza conseguenze. Fra le Honda Open il più veloce è invece ora Aoyama, 16° e davanti ad Hayden, ma il distacco supera i tre secondi.

AGGIORNAMENTO. Dopo la pausa pranzo i piloti hanno trovato una pista rovente con 35° gradi nell'aria e 57 sull'asfalto. Jorge Lorenzo è comunque riuscito a risalire posizioni in classifica portandosi al secondo posto con il tempo di 2'01"082, a 0"315 da Marquez e con 39 millesimi di vantaggio su Rossi. E' invece indietreggiato in classifica Aleix Espargarò, ora 6° dietro a Bradl, Bautista e Pedrosa. Intanto il suo compagno di squadra Colin Edwards è riuscito a scendere in pista ed è 16°  davanti alle Honda Open di Aoyama e Hayden.

Fra le Ducati, il migliore è adesso Dovizioso, 10° a 1"730 dalla vetta davanti a Iannone e Crutchlow. Probemi tecnici a freni e motore per Michael Laverty che si è già tolto la tuta dopo avere concluso appena 6 giri.

I TEMPI ALLE 16

I TEMPI ALLE 13.30

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti