Tu sei qui

SBK, Pedercini riparte da Scassa e Andreozzi

Il toscano: "un fulmine a ciel sereno e bellissima opportunità"

Il team di Lucio Pedercini, impegnato quest'anno nella Superbike EVO oltre che nella Superstock1000, ha annunciato oggi la propria formazione piloti. Svanita la trattativa con Mark Aitchison, autore di un finale di campionato in crescita ma tardivo nel mettere la firma al proprio contratto – "manca solo quella", aveva dichiarato il team manager Lucio Pedercini a inizio gennaio – sarà Luca Scassa ad affiancare Alessandro Andreozzi in sella alla Kawasaki EVO.

"Quello di Luca è un gradito ritorno perché è stato un nostro pilota nel 2009. Ha esperienza e secondo me non ha ancora dimostrato tutto il suo valore – ha dichiarato Pedercini, con il quale Scassa aveva già corso nel 2009 – Alessandro è un talento puro, lui guida d'istinto ed è la nostra scommessa, ma sono fiducioso che possa fare molto bene. Al primo anno con la Superstock 1000 sulle piste che già conosceva ha chiuso in ottime posizioni e anche negli ultimi test che abbiamo fatto è andato molto forte".

Entrambi i piloti avevano infatti già provato la Kawasaki in versione EVO in occasione dei test post-campionato a Jerez.

"Un fulmine a ciel sereno, una chiamata inaspettata, una delle più belle degli ultimi anni – ha commentato ScassaTornare con il team Pedercini è una bellissima opportunità, soprattutto vista la nuova categoria EVO. Ancora non mi sembra vero. Non ho mai smesso di allenarmi, sperando in una chiamata così. Non voglio deludere nessuno, me in primis. Ringrazio chi ha reso possibile tutto questo. Ora testa bassa e lavoro sodo, si riparte da zero, conscio degli errori del passato".

"Siamo contenti di far parte del progetto Evo, che rappresenta il futuro nel mondo delle corse – ha aggiunto Pedercini E lo facciamo con due ragazzi italiani, Alessandro Andreozzi e Luca Scassa, due piloti forti con cui saremo molto competitivi. Da parte nostra ce la metteremo tutta per vivere una stagione da protagonisti nella Evo con un Team tutto italiano, motivo di assoluto orgoglio.

Per quanto riguarda la Superstock, è confermato Lorenzo Savadori, quinto lo scorso anno in campionato con una vittoria a Monza. A lui si affiancheranno  l'ungherese Balasz Nemeth, lo spagnolo Javier Alviz, ed il francese Romain Lanusse.

"Savadori ha già dimostrato il suo potenziale, è un vincente e eliminando alcuni piccoli errori commessi nella stagione scorsa saprà dire la sua – le parole di Pedercini – Voltiamo pagina insieme, credo molto in lui. Lanusse ha vinto la 600 due anni fa, spero di riuscire a fargli esprimere quel potenziale che ha, è un ragazzo che ha bisogno di attenzioni per farlo rendere al meglio. Siamo il Team di riferimento per Kawasaki e l'obiettivo è quello di provare a vincere questo campionato per la prima volta. Savadori e Lanusse sono in grado di farlo, mentre con Nemeth e Alviz ci siamo assicurati due giovani emergenti da far crescere".

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti