Tu sei qui

MotoGP, Lorenzo: Rossi ha voglia di riscatto

"A Marquez darei il 'Pallone d'Oro' delle moto. In coppia con lui? idea bella ma impossibile"

Ancora dieci giorni di vacanza per i piloti della MotoGp, prima di tornare nuovamente in pista per l’inizio della stagione. In attesa dei test di Sepang, Jorge Lorenzo non riesce però a fare a meno dei motori. Tra oggi e domani il pilota della Yamaha sarà infatti di scena a Livigno, per una gara di auto sul ghiaccio.

Le vacanze sono quasi agli sgoccioli Jorge, sei pronto per la Malesia?

E’ vero, ci siamo. Diciamo che non ho fatto tanti giorni di vacanza, perché ho subito due interventi: uno per rimuovere la placca alla spalla sinistra, l’altro nella zona lombare. Nonostante le due operazioni mi sento già carico e pronto a rimettere la tuta. Non vedo l’ora che sia febbraio per salire sulla moto”.

Durante queste vacanze il tuo nome è stato al centro del mercato. Si è parlato prima di Honda, in seguito di Ducati. A fine stagione però ti scadrà il contratto, su che moto ti vedremo nel 2015?

La scorsa settimana è uscita la notizia di un mio passaggio in Ducati. Ovviamente non c’è nulla di vero, anche perché non ci sono mai stati contatti tra me e la squadra italiana. Il mio obiettivo, come già ho detto, è quello di rimanere in Yamaha fino al termine della mia carriera. Abbiamo una moto molto competitiva e un gruppo fantastico. Ducati e Honda sono due Case importanti, ma io sto bene dove sono ora”.

I test di Sepang daranno il via alla nuova stagione, quale Yamaha ti aspetti di trovare?

Speriamo di trovare una Yamaha con una migliore elettronica, ma soprattutto staccata. Lo scorso anno abbiamo fatto passi avanti importanti, però questo non basta. Serve lavorare ancora di più per essere competitivi fin da subito. C’è ancora tempo e quindi sono fiducioso”.

Dopo il secondo posto dello scorso anno c’è tanta voglia di riscatto da parte tua. Sarà nuovamente uno scontro Lorenzo-Marquez?

Probabile. Marquez è l’avversario da battere, dato che ha vinto il mondiale, però non dimenticatevi di Pedrosa. Se non fosse caduto in Germania si sarebbe giocato il mondiale fino all’ultima gara. E poi c’è anche Valentino, sono convinto farà molto bene. Infine sono curioso di vedere la Ducati. Crutchlow e Dovizioso sono due grandi piloti, inoltre, l’inserimento di Dall’Igna si farà sentire”.

Cosa invidi alla Honda?

Sicuramente la staccata, quello è il loro punto di forza. Inoltre è una moto che ha una grande accelerazione. Lo scorso anno siamo migliorati anche noi sotto questi aspetti, però dobbiamo impegnarci di più. Dobbiamo essere subito competitivi e puntare alla vittoria a Doha, come lo scorso anno”.

Jorge Lorenzo e Marc MarquezRitornando al mercato: come ti vedresti in un team insieme a Marquez?

Bella domanda (sorride Jorge). Sicuramente non sarebbe un problema, anzi. Entrambi avremmo il giusto stimolo per dare il massimo ad ogni gara. Potrebbe essere interessante, anche se penso non ci sarà mai l’opportunità. Io in Yamaha mi trovo bene e la stessa cosa vale per Marc in Honda”.

La scorsa settimana Valentino Rossi ha affermato che il suo obiettivo sarà quello di arrivare sul podio in tutti i Gran Premi. Cosa ti aspetti dal dottore e quanto potrà esserti utile?

Mi aspetto una grande stagione da Vale. Secondo me ha tutte le carte in regola per arrivare sul podio. In questa stagione avrà tanta voglia di rifarsi, sono convinto farà molti progressi rispetto allo scorso anno. Penso che, oltre ad arrivare sul podio, possa tranquillamente puntare a vincere alcune gare. Lo scorso anno ad Assen ha dimostrato di essere un grande campione”.

Sarà una stagione ricca di novità. Crutchlow è passato in Ducati, inoltre è nata la categoria Open.

Sono due belle novità. Ducati ha tanta voglia di vincere, inoltre hanno ingaggiato uno dei piloti più forti del motomondiale come Cal. Dall’Igna è uno dei più bravi ingegneri, dotato di grandi conoscenze. Sono convinto che farà crescere il team. Le Open invece hanno dimostrato di andare veramente molto veloce negli ultimi test. Il gap che le divide dalle ufficiali si è assottigliato ancora di più. Credo che lo spettacolo aumenterà”.

Due settimane fa Cristiano Ronaldo ha vinto il Pallone d’Oro. Se anche nelle due ruote ci fosse un premio simile, magari una 'moto d’oro', a chi l’assegneresti?

Sicuramente a Marquez. Al debutto ha vinto meritatamente il titolo è quindi è giusto che questo premio virtuale venga assegnato a lui”.

Oggi e domani sei qua a Livigno sulle auto. Hai mai pensato un giorno, terminata la carriere sulle due ruote, di passare alle quattro?

Può essere. Guidare le auto mi piace molto, però preferisco le moto”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti