Tu sei qui

SBK, MV Agusta: nuovo look a Portimão

Serbatoio, scarichi e leveraggi nuovi. Corti: "Lavoriamo sulla trazione"

Claudio Corti ed il team MV Agusta sono stati accolti a Portimão dal clima ostile che già aveva nei giorni scorsi intralciato il lavoro delle altre squadre presenti. Con pioggia a intermittenza e raffiche di vento freddo, il 26enne comasco è fin qui rimasto ai box, ma non per molto ancora.

"Anche con la pioggia faremo diversi giri, ci servono chilometri", ha osservato Corti, unico pilota investito del compito di difendere l'onore della F4 in alto tra le derivate di serie. Una sfida che non sembra spaventarlo. "Sono stato più volte nel reparto corse, e devo dire che qui fanno le cose davvero sul serio – ha aggiunto Corti – Poi ho finalmente un contratto biennale ed un progetto più lungo, credo di poter ottenere risultati molto migliori in SBK di quanto fatto in CRT".

A questo proposito, la Casa di Schiranna continua a lavorare sullo sviluppo. In Portogallo verranno provati nuovi scarichi ed un ulteriore step evolutivo di motore, oltre che ad un nuovo leveraggio dell'ammortizzatore posteriore.

"Il motore aggiornato dovrebbe darci una decina di cavalli in più rispetto ai test di Jerez, dove comunque non eravamo andati male. Quello definitivo dovrebbe arrivare in tempo per Aragon (13 aprile, ndr). Sono rimasto subito impressionato dal comportamento dell'anteriore, mentre sul posteriore ci resta da lavorare. Ci serve ancora un po' più di peso per aumentare la trazione. La Kawasaki, da quel punto di vista, sembra il riferimento".

Il serbatoio (vedi foto) è stato rivisto e ampliato, con una nuova sagomatura che sposta leggermente il peso sotto la sella. Quanto al forcellone, invece, è pressoché certo che rimarrà di serie.

Insomma, un look rinnovato in attesa del primo ballo, dove la F4 si vestirà con carene grigio-rosse come da tradizione.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti