Tu sei qui

Rossi: voglio puntare al podio a ogni GP

Valentino a Jakarta per la presentazione della M1 2014: "spero torneremo a correre in Indonesia"

La nuova sposa di Valentino è vestita di bianco, più che in passato. Tolto il velo, la nuova M1 si è mostrata per la prima volta davanti a una folta platea di dealer Yamaha a Jakarta. Una grafica simile al passato, la sua, ma con meno blu e più bianco, simile al 2012. Per ora non sono cambiati gli sponsor, anche se Lin Jarvis ha rivelato che novità in tal senso saranno svelate più avanti.

La scelta dell’Indonesia è stata strategica per Yamaha, come ha sottolineato lo steso Rossi: “è sempre bello venire qui, ci sono i migliori tifosi del mondo con una grande passione per la MotoGP e la Yamaha anche se non hanno gare nel loro Paese. Yamaha Indonesia gioca un grande ruolo nel businnes mondiale di Yamaha e spero che la presenza mia e di Jorge dia un’ulteriore spinta al mercato. Questa mattina ho avuto il piacere e l’onore di passare un po’ di tempo con Joko Widodo, Governatore di Jakarta, e non avrei potuto aspettarmi una migliore accoglienza per il mio arrivo in Indonesia”.

La Yamaha M1 2014 di Valentino rossiIl Dottore si è fatto anche promotore di un GP nel Sud-Est asiatico, possibilità di cui si parla da tempo. “Questa stagione è molto importante per me e averla iniziata ufficialmente a Jakarta la rende ancora più speciale – ha continuato - Yamaha ha offerto ai dealer indonesiani la possibilità di essere presenti allo svelamento della M1 2014 e questo è un altro segno dell’importanza del mercato del Sud-Est asiatico. Spero che riusciremo a corre ancora qui molto presto, prima che sia troppo tardi”, ha scherzato sull’età.

Valentino ha promosso la nuova colorazione, “la nuova livrea è molto bella ed elegante, con più bianco rispetto al passato. Rimane comunque nello stile Yamaha e mi piace molto”, prima di passare a parlare dei sui obiettivi per il 2014. “Le aspettative per questa stagione sono molto alte – ha dichiarato - Il mio obiettivo è di provare a fare meglio dell’anno scorso, essere più competitivo e lottare per il podio ogni weekend. Sono sicuro che la nostra moto sarà ancora molto competitiva. Già nel 2013 era a un ottimo livello e gli ingegneri sono stati capaci di svilupparla durante la stagione, mi aspetto comunque molto dalla mia nuova M1 e sono certo che migliorerà gara dopo gara”.

Articoli che potrebbero interessarti