Tu sei qui

SBK, Test Superbike rallentati dal maltempo

Pioggia ad Almeria e Portimão. Turni ridotti per Honda, Kawasaki e Suzuki

Il maltempo ha mezzo i bastoni tra le ruote ai vari piloti SBK ansiosi di riprendere la via della pista dopo la pausa forzata dei test. Kawasaki e Suzuki hanno aperto ieri le danze ad Almeria sotto un cielo grigio e freddo (temperature di poco inferiori ai dieci gradi), che ha scaricato pioggia al mattino costringendo le due squadre ad affrettare il passo nel pomeriggio.

La squadra campione del mondo con Tom Sykes è al lavoro di rifinitura su soluzioni di ciclistica ed elettronica per aumentare l'aderenza al posteriore, mentre l'equipe capitanata da Paul Denning ha un programma più cospicuo, dovendo "sgrezzare" il software, cambio e forcellone nuovi provati fin qui, non senza qualche normale inconveniente, da Eugene Laverty. Alex Lowes, al contrario, si è concentrato sul pacchetto 2013 per prendere ulteriormente confidenza con l'elettronica (praticamente nella BSB, campionato dove si è laureato campione lo scorso anno).

Le cose non vanno per ora meglio a Portimão, dove la pioggia ha costretto la maggior parte delle squadre ai box. Ieri il team Pata Honda ha potuto sfruttare solo una manciata di ore utili, ed anche oggi il meteo tiene i piloti ai box. La pioggia dovrebbe cessare nel pomeriggio, ma con la chiusura alle 17 non ci sarà abbastanza tempo per asciugare la pista quanto basta per spingere forte e raccogliere informazioni utili. Per ora, uno shakedown iniziale (dove si registra la presenza anche di Ducati) anche perché è inutile rischiare infortuni a poche settimane dall'inizio del campionato. Sperando che nei prossimi giorni spunti il sole e si alzino le temperature...

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti