Tu sei qui

SBK, Test: Laverty cerca conferme a Portimão

Il pilota Suzuki: "Ho vinto negli ultimi due anni, lì scopriremo il nostro livello"

Eugene Laverty è stato forse il pilota a vivere l'inverno più "tribolato" dal punto di vista del mercato. Il vice-campione della SBK, reduce dall'annata migliore della sua carriera (nove vittorie, come il campione Tom Sykes) è stato a lungo in bilico tra SBK e MotoGP, ha virato verso Suzuki dopo le trattative fallite con Aprilia e Ducati: una scelta coraggiosa visti i risultati recenti della GSX-R, ma che potrebbe spalancargli le porte d'ingresso in MotoGP da pilota ufficiale nel 2015.

Per quanto riguarda il presente, intanto, l'irlandese ha ben chiari i propri obiettivi.

"Nei test la priorità sarà migliorare l'elettronica, in particolare il controllo trazione – ha dichiarato Laverty – Cominceremo da Almeria poi a Portimão con il resto dei rivali, un tracciato dove ho vinto nelle due stagioni passate e che dovrebbe darmi un'idea della mia competitività".

In attesa dei primi giri dell'anno, il pilota di Toomebridge mostra un cauto ottimismo.

"La pausa invernale mi è servita dopo una stagione così complicata – ha aggiunto – Ma sono pronto a ricominciare. La squadra ha lavorato duramente per sviluppare gli aggiornamenti in un arco di tempo limitato. I primi test sono stati un po' problematici, ma spero che nei prossimi ci troveremo più vicini al vertice".

Entusiasta il compagno di squadra Alex Lowes (gemello di Sam), pronto al debutto ufficiale in classe regina dopo aver centrato il titolo della BSB.

"La moto mi è piaciuta fin da subito, e non mi resta che lavorare con la squadra per continuare i progressi fatti alla fine dello scorso anno – ha dichiarato Lowes – Mi sento già a mio agio in sella, ed il telaio lavora molto bene. L'elettronica è qualcosa di nuovo per me, quindi devo adattare il mio stile di guida per sfruttarne al massimo il potenziale. Ho molto da imparare, ma sono pronto alla sfida".

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti