Tu sei qui

News Prodotto, Duke 200 Trophy: KTM svela il suo trofeo

Per iscriversi basta scaricare il modulo apposito presente sul sito del trofeo

Duke 200 Trophy: KTM svela il suo trofeo

KTM è stata una delle regine indiscusse dell'ultimo Salone Eicma di Milano. Tra le numerose novità, bisogna sottolineare, senza ombra di dubbio, il grande impegno che la causa austriaca sta dedicando nei confronti delle giovani leve, di quei ragazzi che vogliono cominciare a vivere il mondo delle due ruote, offrendo varie possibilità di espressione, siano essi "pistaioli" incalliti o amanti dei giri fuori porta. Proprio durante il Salone, in casa Orange si è presentato un nuovo trofeo adatto ai più giovani, in con l'intenzione di far divertire, insegnare e affrontare un campionato a prezzi modici.

Un progetto chiamato KTM Duke 200 Trophy e vedrà come protagonista la piccola Naked prontamente preparata per i cordoli dei circuiti. Un trofeo "chiavi in mano", con cinque tappe sui principali autodromi italiani. Sarà - proprio per la sua propedeuticità - un momento di competizione ma anche si apprendimento, visto che il campionato prevede anche due corsi di guida effettuati dalla scuola di Luca Pedersoli, oltre all'appoggio - per tutte le gare del campionato - di un tecnico ex pilota del campionato Mondiale Superbike.

Le iscrizioni - appena aperte - sono disponibili sull'apposito sito dedicato www.duketrophy.it, nella sezione iscrizioni, dove si potrà scaricare il modulo, compilarlo e rispedirlo comodamente seduti da casa propria.

Come detto, la formula del trofeo prevede cinque appuntamenti, concomitanti con il calendario dei Trofei Motoestate. Ogni tappa si svolgerà nelle sole giornate di sabato e domenica. Il sabato mattina ci saranno prove libere facoltative a pagamento, mentre dal sabato pomeriggio si comincerà con il vero e proprio week-end di gara: un turno di libere e prima sessione di qualifica.

La domenica mattina si riparte con il secondo turno di prove ufficiali, mentre la gara si svolgerà la domenica pomeriggio. Da sottolineare come la manutenzione straordinaria sarà tutta a carico dello staff KTM, mentre quella ordinaria - cambio degli pneumatici e poco altro - sarà appannaggio dell'entourage del pilota stesso.

Per maggiori informazioni, lo ricordiamo, vi rimandiamo al sito www.duketrophy.it

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti