Tu sei qui

MotoGP, Lorenzo: Rossi, resta con noi

"Un bene per tutti che continui a correre, e un onore averlo nel box"

Recentemente, Valentino Rossi si è dato giugno come limite massimo per decidere se avviare le trattative per rinnovare o meno il proprio contratto in scadenza a fine 2014. Sei gare per valutare la propria competitività e, nel caso, smettere. Il suo addio, in ogni caso, sarebbe un duro colpo mediatico per tutto il campionato.

"Credo che il fatto che Valentino stia avendo una carriera così longeva sia positivo – ha dichiarato il suo compagno di squadra Jorge Lorenzo sulle righe di MotocuatroÈ un pilota che genera molto interesse nel campionato, amato da molte persone, un personaggio divertente ed uno sportivo completo e competitivo. Se non è il migliore della storia, è uno dei migliori. Per me è un onore dividere il box con lui, e spero che continui per anni ancora".

Il maiorchino, tuttavia, non sembra troppo preoccupato di seguirne l'esempio.

"Non guardo solitamente più in là della stagione seguente, al massimo due, che è la lunghezza dei contratti nelle motomondiale – ha aggiunto Lorenzo – Devo considerare soprattutto se il mio livello rimanga uguale, salga o diminuisca. Faccio un mestiere che è una passione, e mi sento fortunato, anche se a volte un po' stanco sia a livello mentale che fisico. Continuare fino a 34 anni? Non lo so".

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti