Tu sei qui

MotoGP, Motomondiale: ecco le liste piloti 2014

Italiani: 5 nella classe regina, 5 in Moto2 e 6 in Moto3. Canepa in MotoGP, ma è un errore

La Federazione Internazionale ha rilasciato oggi la prima lista – ancora provvisoria – dei partecipanti alle tre classi del motomondiale per il 2014. Un elenco ancora soggetto a cambiamenti, e che presenta ancora qualche spazio bianco, ma che offre la prima immagine degli iscritti al campionato.

Incominciando dalle cifre, la prima sicurezza è il numero dei piloti che parteciperanno al mondiale: 24 in MotoGP, 35 in Moto2 (la classe più numerosa) e 33 in Moto3. Leggendo però la lista dei nomi, qualche altra sorpresa viene a galla.

MOTOGP – Nella classe regina è segnalata la presenza di Niccolò Canepa, come compagno di squadra di Danilo Petrucci nel team Iodaracing. Il genovese dopo due stagioni nelle derivate di serie però smentisce. Per la squadra di Giampiero Sacchi, inoltre, rimane ancora il dubbio per quanto riguarda la moto, difficilmente sarà ancora la Suter motorizzata BMW, più facile l’Aprilia. Se la Casa di Noale lo scorso anno era stata la più gettonata dai ‘privati’, per ora è rimasta a secco. Solo il team di Paul Bird (che non ha ancora deciso chi affiancherà a Laverty) ha riconfermato la ART, e ancora non si sa se per entrambi i piloti o solo per uno.

Avintia ha deciso di continuare con FTR e i motori Kawasaki e dopo i test di Valencia ha ingaggiato il francese Mike Di Meglio al fianco di Barbera. L’ultima curiosità arriva dai numeri di gara, con Marquez che ha deciso di fare a meno dell’1 per continuare con il 93, come aveva promesso dopo la vittoria del titolo.

MOTO2 – Si rafforza la nostra rappresentativa nella classe intermedia. Ai ‘veterani’ Simone Corsi e Mattia Pasini (confermati da Forward e passati alla FTR) e Alex De Angelis (passato a Tasca con Suter) si aggiungono i debuttanti Lorenzo Baldassarri e Alessandro Nocco. Il primo, dopo una stagione in Moto3, fa il salto in una categoria più adatta al suo fisico sempre con i colori del team Gresini e su una Suter. Il secondo, dopo avere bene impressionato nella Superstock 600, affiancherà nella squadra di Luca Boscosuro  il campione Supersport Sam Lowes.

Per quanto riguarda la scelta delle moto, la Kalex supera di un soffio la Suter con 12 piloti contro 11, Speed UP è a quota 4, FTR a 3 e Tech 3 a 2, ma il team Idemistsu di Taddy Okada non ha ancora deciso quale moto affiderà al malesiano Shan. Punti interrogativi per il secondo pilota di Italtrans, che ha perso Nakagami, e del team QMMF della federazione qatarina. Si rivede in pianta stabile Gino Rea, con una sua squadra, dopo le wild card di questa stagione. La nazione più rappresentata è la Spagna, con 8 partenti al momento.

MOTO3 – L’Italia è la nazione più numerosa nella classe cadetta con 6 piloti, contro i quattro della Spagna. Pecco Bagnaia e Romano Fenati guideranno le KTM del team Sky VR46, stessa moto per Niccolò Antonelli con Gresini. Mahindra invece per Tonucci con CIP e per i due alfieri del Team Italia, Matteo Ferrari e Andrea Locatelli, unico nostro debuttante. Se gli altri piloti erano stati già tutti confermati, sorprende il cambiamento nella squadra di Fausto Gresini, che deve ancora decidere il secondo pilota dopo avere annunciato Isaac Viñales durante la stagione. Lo spagnolo non era presente neanche ai test ad Almeria degli scorsi giorni, dove invece ha girato Enea Bastianini. Per ora non c’è spazio neanche per Ana Carrasco, che dopo una stagione in crescita non è stata riconfermata da Calvo, che ha ancora una sella vuote. Punto interrogativo anche per i piloti di RW Racing.

Come avevamo annunciato, torna in veste ufficiale la Honda (e scompare la FTR) con 6 piloti. Il colpo più grosso è il team Gallicia di Marquez e Rins, ma sulle moto di Tokyo saliranno anche Mc Phee, Vazquez, Masbou e Khairuddin. La parte del leone continuano a farla le KTM con 11 moto schierate, a cui si aggiungono le otto Kalex motorizzate dallo stesso monocilindrico austriaco. Sale Mahindra: con ben 8 moto sullo schieramento.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti