Tu sei qui

SBK, Alstare: ipotesi di esodo in BSB

Trattative con Aprilia in stallo. Batta pensa alla Superbike britannica con Badovini

Dopo il divorzio con Ducati e lo stallo delle trattative con Aprilia, Francois Batta sta valutando l'ipotesi di migrare nel campionato Superbike britannico (BSB). Non è che una voce trasmessa, anzi sussurrata, da radio paddock, ma la decisione avrebbe del clamoroso.

Il manager belga a capo del team Alstare, una delle strutture di maggior visibilità nel paddock delle derivate di serie, non ha ancora trovato la copertura finanziaria necessaria per competere al vertice. Le trattative intavolate con la Casa di Noale vertevano soprattutto sulla possibilità di schierare il vice-campione Eugene Laverty. L'ultimo incontro tra Batta ed Albesiano risale all'EICMA ma, con la firma sul contratto che lo lega a Suzuki da parte dell'irlandese, viene a mancare uno dei presupposti principali per la partnership.

Poco importa ad Aprilia, che non appare preoccupata riguardo alla possibilità di schierare ancora una volta quattro RSV-4, due factory e due private, nonostante si dica che il contingentamento dei motori (otto a stagione) abbia alzato leggermente il prezzo del pacchetto di Noale. Discorso più complicato per Alstare, che ha perso con Laverty una pedina importante nelle negoziazioni.

Da qui l'idea di Batta di migrare in un campionato meno prestigioso (ma anche meno costoso), portando con sé Ayrton Badovini. La BSB è indubbiamente il campionato di riferimento a livello nazionale, ed ha già schierato alcuni volti noti del mondiale come Noriyuki Haga e John Hopkins. Notevole anche la sua copertura mediatica, con l'intero campionato trasmesso sul satellitare su Eurosport. Tutto sommato, in rapporto all'investimento nettamente minore sia logistico che di costi di partecipazione, potrebbe rappresentare una valida alternativa per Alstare in attesa che lo scenario tecnico ed economico della SBK assuma contorni più precisi. A prescidere, la perdita del team belga rappresenterebbe un campanello d'allarme piuttosto rumoroso per gli organizzatori.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti