Tu sei qui

Moto2, Test Jerez: Baldassarri e Nocco "a scuola"

Prima della pausa pranzo comanda Rabat. I due esordienti rispettivamente 20º e 21º

Proseguono a pieno regime i test di Moto2 e Moto3 a Jerez. La classe intermedia ha finora conservato gli stessi nomi di ieri al vertice, anche se cambiando leggermente l'ordine dei piloti, con Tito Rabat momentaneamente in testa con un 1'42.676. Jack Miller continua invece a fare da apripista ai (pochi) cadetti in pista con 1'47.290.

Moto2 – Oltre a Rabat, Jordi Torres, Thomas Luthi, e Nico Terol sono tutti scesi sotto 1'43. Entro il secondo di distacco anche Takaaki Nakagami (passato al team Idemitsu di Okada), Sandro Cortese, Johann Zarco e Xavier Simeon.

Leggermente più attardato Franco Morbidelli, che sta provano la Kalex di Italtrans prima di tornare con Kawasaki in Supersport. Con un 1'43.841, il campione europeo della Stk600 ha preceduto di circa un secondo il suo ex-compagno di squadra, Alessandro Nocco, al ventesimo posto (1'44.965) sulla SpeedUp di Luca Boscoscuro (1'43.336 per il compagno di squadra Lowes, ottavo) prima della pausa pranzo. Immediatamente alle sue spalle, un decimo più lento, Lorenzo Baldassarri.

"Non mi sembra vero poter finalmente guidare una moto sulla quale mi sento veramente comodo e che possa non risentire del mio peso – ha detto Baldassarri al termine della prima giornata – Sono veramente contento e dopo la prima presa di contatto cercherò di spingere di più per avvicinarmi ai tempi dei migliori senza però esagerare perché questa fase la voglio dedicare ad apprendere nel migliore dei modi le caratteristiche della moto. Sono entusiasta di questa nuova esperienza".

Moto3 – Continua a sorprendere in positivo il debuttante Karel Hanika, campione della Red Bull Rookies Cup, sulla KTM del team Ajo, a soli otto decimi dal compagno di squadra Miller. Più in crisi Danny Kent, di rientro dopo una stagione opaca in Moto2, fermo a 1'48.344.

(thanks to Ian Wheeler per i tempi)

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti