Tu sei qui

MotoGP, Dovizioso: Dall'Igna? parla poco e mi piace

"Sono realista, finché non vedrò miglioramenti non voglio sbilanciarmi. So che serve tempo"

La novità più importante nel box di Andrea Dovizioso non è sulla sua moto ma nei box. Gigi Dall’Igna per la prima era al suo fianco nelle vesti di Direttore Generale. “Il primo impatto con lui è stato positivo, mi piacciono molto le persone che non usano più parole di quelle che servono e lui è così”, descrive la prima giornata di lavoro al fianco dell’ingegnere veneto.

Ha detto che aveva sempre voluto lavorare con te.

Mi fa piacere questo attestato di stima. Effettivamente in 125 e 250 qualche grattacapo da avversario gliel’ho dato”.

Avete già parlato del futuro?

E’ stata solo la prima giornata, non posso aggiungere più di tanto. Logicamente non può essere troppo preciso sui programmi, è troppo presto per parlare di date o delle evoluzioni sulla moto”.

Ha detto che la prima cosa su cui intervenire è l’organizzazione, sei d’accordo?

Sono contento che abbia parlato di questo aspetto e soprattutto che abbia subito capito questo problema. Però non posso aiutarlo molto su questo punto, la mia conoscenza delle persone è limitata”.

Della moto che userai a Sepang sai qualcosa in più?

Mi piacerebbe ma anche per questo non è ancora il momento. Un cambiamento in tempi brevi non è possibile, piaccia o meno. Dobbiamo affrontare la realtà dei fatti. Come ho detto, non siamo entrati troppo nei dettagli”.

Cosa ti ha chiesto soprattutto?

Non avendo molto materiale da provare, il lavoro non è stato proprio normale. Gigi non si è concentrato su aspetto particolare, ma su tutti. Ha ragione, considerati quali sono i nostri limiti attuali”.

Ti senti più ottimista rispetto a un anno fa?

Sono più realista, fino a quando non toccherò con mano i miglioramenti non voglio sbilanciarmi. Sono comunque positivo”.

Hai anche ritrovato Crutchlow nel box, com’è stato?

Mi ha fatto piacere rivederlo e si è dimostrato di nuovo antipatico andando subito veloce (ride). In questa stagione è cresciuto ulteriormente ed è molto motivato”.

Vi siete parlati?

Sì e le sue opinioni sulla moto sono identiche alle mie. Me lo aspettavo, perché i limiti attuali sono talmente grandi da non lasciare spazio a diverse interpretazioni”.

Oggi non hai provato nulla di nuovo?

Un cupolino e devo dire che mi ha dato vantaggi che mi hanno sorpreso, soprattutto limita la tendenza all’impennamento che è un nostro problema. Domani continueremo ad usarlo per capire se può darci vantaggi anche col vento, qui è il posto giusto”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti